Il gruppo Entropy Project il 18 settembre al JazzAlguer

Entropy Project

Il gruppo Entropy Project il 18 settembre al JazzAlguer

Appuntamento “extra moenia” questa domenica – 18 settembre – per la quinta edizione di JazzAlguer, la rassegna musicale organizzata ad Alghero (Ss) dall’associazione culturale Bayou Club-Events con la direzione artistica di Massimo Russino.

Cominciata lo scorso aprile, e in pieno corso fino al prossimo 25 novembre, la stagione concertistica si trasferisce per una mattina dalla città nel suo territorio.

Sarà infatti lo scenario del Parco di Porto Conte a fare da cornice al concerto dell’Entropy Project di Marco Maltalenti (tromba), Paolo Corda (chitarra), Marco Bande (pianoforte), Lorenzo  Sabattini (basso) e Jacopo Careddu (batteria), in programma alle 11.30 nel giardino di Casa Gioiosa, l’ex colonia penale di Tramariglio, a una ventina di chilometri da Alghero, oggi sede istituzionale del Parco.

advertisement

Nato nel 2019 dall’incontro tra le mura del Conservatorio dei cinque giovani musicisti sardi, tutti allievi dei corsi di jazz, l’Entropy Project (vincitore dell’European Jazz Contest di Bucarest nel 2019) convoglia sonorità e ritmiche del jazz, sposando contaminazioni della black music, strizzando l’occhio al rock, e spaziando tra differenti livelli per confluire in una sintesi musicale decisamente personale.

I biglietti, a 12 euro (più diritti di prevendita), si possono acquistare online su www.mailticket.it. Info e prenotazioni al 3393441828 e all’indirizzo di posta elettronica jazzalguer@gmail.com.

In occasione del concerto sarà possibile visitare l’ecomuseo del Parco di Porto Conte acquistando il biglietto d’ingresso, della validità di un anno, al prezzo esclusivo di 6 euro, per godere così delle bellezze ambientali, storiche e culturali del territorio.

Istituito nel 1999, il Parco Regionale di Porto Conte si estende su cinquemila ettari di costa ed entroterra di Alghero. Il suo territorio, in gran parte pianeggiante, confina col mare per 60 chilometri: spiagge sabbiose si alternano a falesie a strapiombo. Il limite meridionale è la laguna del Calich, habitat di varie specie animali. A nord ci sono monte Doglia e la Baia di Porto Conte. Al suo interno include gli scenari spettacolari delle punte Giglio e Cristallo, di Porticciolo e Cala Viola, le grotte di Capo Caccia e la foresta Le Prigionette, un tempo detta “dell’Arca di Noè” perché vi sono stati introdotti, tra gli altri, daini, cavallini della Giara e asinelli bianchi.

Per notizie e aggiornamenti: www.bayouclub-events.com • ww.facebook.com/jazzalguer • instagram: JazzAlguer.

La quinta edizione di JazzAlguer è organizzata dall’associazione culturale Bayou Club-Events con il patrocinio del Comune di Alghero e il contributo dell’Assessorato della Pubblica Istruzione, Beni Culturali, Informazione, Spettacolo e Sport della Regione Autonoma della Sardegna, della Fondazione di Sardegna, della Fondazione Alghero, del Banco di Sardegna, della Camera di Commercio di Sassari nell’ambito del bando Salude&Trigu, e di Nobento.