Cagliari si tinge di viola

Cagliari si tinge di viola il 20 settembre per la quarta Giornata mondiale sui tumori ginecologici.

Cagliari si tinge di viola

Cagliari si tinge di viola

Cagliari si tinge di viola il 20 settembre per la quarta Giornata mondiale sui tumori ginecologici.

Cagliari si tinge di viola – L’evento “Prevenzione sui tumori ginecologici” organizzato da Mai Più Sole contro il tumore e dalla Fondazione Taccia con il patrocinio di Fidapa BPW sezione Cagliari e il Comune di Cagliari, giunge alla seconda edizione. Si terrà il 20 settembre 2022 dalle ore 8 alle ore 24 a Cagliari, in Piazza Costituzione, davanti alla suggestiva cornice del Bastione di Saint Remy. Il 20 settembre è un appuntamento ormai noto e ricorrente che coincide col quarto World GO Day (World Gynecologic Oncology Day) ovvero la Giornata Mondiale sui tumori ginecologici. Si intende celebrare tale ricorrenza attraverso due momenti distinti e complementari:

– Il 20 settembre dalle ore 8 alle ore 20 si svolgerà la campagna di prevenzione con l’allestimento di un gazebo e la distribuzione di materiale informativo in Piazza Costituzione. Le amiche di Mai Più Sole metteranno a disposizione locandine e depliants in cui sono spiegati i sintomi per

riconoscere i 5 tumori ginecologici, ovvero il tumore della cervice, dell’ovaio, dell’utero, della vagina e della vulva.

advertisement

– il 20 settembre dalle ore 20 alle 24 verrà illuminato il Bastione Saint Remy di viola, il colore utilizzato per sensibilizzare la prevenzione sui tumori ginecologici. Non vuole essere altro che un modo di accendere i riflettori sulla profilassi affinché non passi inosservata e riesca a penetrare nella sensibilità di ogni cittadino, nessuno escluso.

Nel mondo le donne che si ammalano di tumori ginecologici sono più di 3,5 milioni e si registra oltre un milione di diagnosi ogni anno. Nonostante questi numeri, tali neoplasie sono tra quelle meno conosciute e sono davvero poche le donne che riconoscono i sintomi di un tumore ginecologico, o che sanno quali siano i centri di eccellenza in cui curarsi. Questo significa avere, il più delle volte, una diagnosi tardiva e non poter usufruire al meglio della prevenzione che salva vita.

E la prima forma di prevenzione è l’informazione che le Amiche di Mai Più Sole intendono divulgare capillarmente sensibilizzando la popolazione con consigli utili e sui sintomi più comuni.

Basti pensare che in Italia ogni anno si registrano 18mila nuovi casi di tumore ginecologico. Il più frequente è quello dell’utero (8.700 casi all’anno davanti ad un totale di 117mila casi), seguono il tumore dell’ovaio (5.300 casi all’anno davanti ad un totale di 50mila casi), il tumore della cervice (2.700 casi all’anno davanti ad un totale di 57mila casi) e di vulva e vagina (1.400 casi all’anno). E si stima che oggi siano circa 230mila italiane convivano con la malattia.

Nel mondo nel 2018, i decessi per tumore ginecologico sono stati circa mezzo milione. Ma molte morti avrebbero potuto essere evitate con una maggiore informazione e soprattutto con la prevenzione.

 

 

Articolo precedenteANCE: nel savonese subito misure per mitigare il rischio idrogeologico
Articolo successivoIl Circo Maccus arriva a Cagliari
Michael Bonannini (La Maddalena, 8 Agosto 2000), è un regista, sceneggiatore e scrittore emergente. Ha studiato al Liceo Linguistico di La Maddalena, dove si è diplomato nel 2019. Nell'estate del 2018 ha frequentato il workshop "Plus Movie And Communication Course", presso la CSUN di Los Angeles, dove ha studiato storia del cinema e copywriting. Tra il 2019 e il 2020 ha frequentato la "Scuola di Altaformazione per Sceneggiatori Cinetelevisivi", (Associazione Script&Film), dove ha appreso le tecniche dello story-telling e della sceneggiatura cinetelevisiva. Il suo primo lavoro è del 2019, quando ha prodotto, scritto, diretto e interpretato il suo primo cortometraggio: "Arrivederci Casa", disponibile su YouTube. Durante l'estate 2020 ha prodotto, scritto e diretto il suo secondo cortometraggio: "Il Ragazzo Che Collezionava L'Uomo Ragno", anch'esso disponibile su YouTube. Il corto è stato proiettato fuori concorso al Premio Solinas 2020. Nell'Ottobre del 2020 si è trasferito a Cagliari per frequentare l' "Accademia D'Arte di Cagliari", nella triennale di Scrittura Creativa e Editoria, dove si è formato come scrittore, editor, correttore di bozze, blogger, poeta e giornalista. E' iscritto regolarmente alla Creative Writers Italia, con riconoscimento MISE. Il suo primo libro, "Spento: Parole di un cuore spezzato" è in tutte le Librerie e Store Online.