Bando “Sport e Periferie”, a Sorso un nuovo rettangolo di gioco

Il progetto Piramide prende corpo con l’inizio dei lavori avviati ieri. La ditta Appalti Costruzioni Vasapollo con sede a Cagliari, in RTP con la ditta Mondo – entrambe con esperienza decennale nella realizzazione di campi da calcio e strutture sportive – ha aperto il cantiere che consentirà di riportare completamente a nuovo il rettangolo di gioco con impianto in erba artificiale di ultima generazione, partendo dalla demolizione dell’attuale manto per procedere con il rifacimento ex novo dell’intero fondo, che sarà dotato anche di un efficiente sistema di drenaggio e di tutti i dispositivi per il suo mantenimento funzionale e igienico.

L’intero intervento rispetterà tutte le caratteristiche di omologabilità e di agibilità rispondenti anche alle norme di sicurezza imposte per lo svolgimento delle attività ufficiali.

Il progetto è finanziato per 350mila euro dal Bando “Sport e Periferie” della Presidenza del Consiglio dei Ministri-Dipartimento per lo Sport, ai quali si aggiungono ulteriori risorse derivanti da mutuo presso il Credito sportivo per un totale di copertura dell’intervento di poco più di 700mila euro.

Si tratta della prima ampia parte dell’intervento complessivo che prevede anche la messa in sicurezza e ristrutturazione della sezione spalti e spogliatoi con la previsione, anche, di utilizzo di eventuali residui di risorse risultanti al termine dei lavori per il rifacimento dell’impianto elettrico di illuminazione.

advertisement

I tempi di realizzazione sono stati stimati in 3 mesi così che entro la fine dell’anno il campo potrà tornare alla fruibilità.

 “Per l’avvio di questo intervento abbiamo tenuto una tabella di marcia strettissima – afferma il sindaco Fabrizio Demelas – e come promesso nel momento in cui abbiamo ricevuto conferma dell’assegnazione delle risorse da parte del Dipartimento per lo Sport della Presidenza del Consiglio dei Ministri, abbiamo lavorato affinché tutti i passaggi per arrivare all’apertura del cantiere si svolgessero nel più breve tempo possibile. Il progetto Piramide ha un grande valore per la nostra Comunità e come già detto in altre occasioni, il nostro programma su questa struttura non si ferma qui. Ulteriori interventi già finanziati in seno alla Rete Metropolitana e con risorse a valere sul bilancio comunale ci consentiranno di realizzare, tra gli altri, l’intervento per la messa in sicurezza dell’intero impianto e la realizzazione della nuova pista di atletica”.