Chiude col gran galà il Carloforte Music festival, tra sinfonica e lirica

Chiude col gran galà
Giulio Biddau

Chiude col gran galà il Carloforte Music festival, tra sinfonica e lirica

Galà di chiusura, domenica 7 agosto, con tanti dei protagonisti di questa ottava edizione: la soprano Katherine Colmenares e il tenore Giuseppe Talamo, e i pianisti Theodosia Ntokou, insieme a Giulio Biddau, si alterneranno e duetteranno sul palco del Cavallera con la Carloforte Festival Orchestra diretta da Andrea Tusacciu. Si inizia, come sempre alle 21:30. Ricchissimo il programma previsto per la serata conclusiva. Dalle arie celebri tratte dalla Traviata e dall’Elisir d’amore di Verdi e Donizetti a quelle di Tosca e Turandot di Giacomo Puccini o Massenet con la sua splendida Manon Lescaut, alle note del Notturno op. 40 di Dvorak, fino alla scatenata Jazz Suite per pianoforte e orchestra di Alexander Tsfasman che chiuderà la serata.

Terminata la stagione concertistica il Festival prosegue a settembre con l’inaugurazione di un primo ciclo di tre masterclass di perfezionamento che inaugurano un nuovo filone formativo dedicato a giovani musicisti.

GLI ARTISTI

È certamente tra i beniamini del festival il tenore Giuseppe Talamo, vincitore del prestigioso premio “Enrico Caruso”. Ha cantato per prestigiose istituzioni in Italia e all’estero, esibendosi nei teatri di numerose capitali Europee anche al fianco di Katia Ricciarelli che ha giudicato le sue capacità tecniche ed espressive con toni lusinghieri. Talamo si esibirà in coppia con la giovanissima soprano venezuelano Katherine Colmenares, formatasi nell’ambito de El Sistema e Fundación Simon Bolivar a Caracas, con la quale ha partecipato alle maggiori trasferte e tour nel mondo tra cui Salzburg Festival e il Teatro alla Scala di Milano con il Maestro Gustavo Dudamel. Con loro sul palco del Cavallera il pianista e compositore Andrea Cossu.

advertisement

LA MANIFESTAZIONE

Dal 2013 la manifestazione, diretta dal Maestro Andrea Tusacciu, pianista e direttore d’orchestra attivo da anni tra Bruxelles e Berlino, raduna nella piccola isola di San Pietro alcuni tra i migliori giovani solisti della musica classica italiana e internazionale.

L’edizione 2022 è organizzata dall’associazione culturale Centro Studi e Servizi, con il contributo di Fondazione di Sardegna e Comune di Carloforte, ed è realizzata in collaborazione con Festival Creuza de Mà, Hotel Hieracon, Marine Sifredi, Ristorante Al Tonno di corsa, Ristorante 035, Pastificio Cossu, Granara Brokers Assicurazioni, Dibi Center Carla e Irene, Botti du Schoggiu, Proloco Carloforte.

Le informazioni sono reperibili sul sito del festival www.carlofortefestival.com