Avviata la procedura per avere 105 Posti Letto di RSA nella Asl 3 di Nuoro

Avviata la procedura per avere 105 Posti Letto di RSA nella Asl 3 di Nuoro - Questa mattina, alla presenza del Sindaco della città di Nuoro, Andrea Soddu, e la partecipazione di alcuni consiglieri regionali espressi dal Nuorese.

Avviata la procedura per avere 105 Posti Letto di RSA nella Asl 3 di Nuoro

Avviata la procedura per avere 105 Posti Letto di RSA nella Asl 3 di Nuoro

Avviata la procedura per avere 105 Posti Letto di RSA nella Asl 3 di Nuoro – Questa mattina, alla presenza del Sindaco della città di Nuoro, Andrea Soddu, e la partecipazione di alcuni consiglieri regionali espressi dal Nuorese.

Avviata la procedura per avere 105 Posti Letto di RSA nella Asl 3 di Nuoro – (Tutti invitati appositamente per l’occasione – Roberto Deriu, Pierluigi Saiu e Daniele Cocco, quest’ultimo, pur non essendo consigliere eletto nel Collegio del Nuorese, è da sempre coinvolto nelle questioni della sanità locale) – si è parlato di RSA (Residenze Sanitarie Assistenziali) nel

Nuorese e del ruolo centrale che ha l’Ospedale San Francesco nel progetto strategico aziendale.

Per l’occasione il Direttore Generale dell’Azienda Socio Sanitaria Locale n. 3 di Nuoro, Paolo Cannas, ha comunicato ai presenti di aver avviato formalmente la procedura perché la Regione Sardegna riconosca 105 posti letto in più di RSA, rispetto agli attuali 40 (oltre ad ulteriori 20 per i quali l’assessorato alla sanità ha già dato parere di compatibilità e funzionalità favorevoli) tutti dislocati nella moderna struttura di Macomer, con una procedura che consentirà di avere questi 105 posti in tempi relativamente brevi.

«Si tratta di una soluzione che rilancia il servizio sul territorio – ha spiegato Paolo Cannas ai presenti – perché permetterebbe di ridurre considerevolmente tutti quei ricoveri impropri di pazienti anziani cronici (chiaramente non si parla di acuti), soprattutto nei reparti di Medicina e di Geriatria, da sempre congestionati per questo motivo».

advertisement

Durante l’incontro si è parlato anche di altre iniziative sul territorio e soprattutto della centralità del progetto “Ospedale per Nuoro”, ribadendo fortemente (grazie anche all’appoggio politico presente per l’occasione) che l’Ospedale San Francesco di Nuoro debba rivendicare il suo ruolo di ospedale DEA di primo livello con tutte le specialità costruite nel corso del tempo per rispondere a reali fabbisogni sanitari che coinvolgono la popolazione del Nuorese e non solo.

Per ottenere ciò è stato ribadito lo sforzo affinché i reparti abbiano il giusto dimensionamento e le risorse adeguate per poter operare in serenità.

L’incontro è terminato con la richiesta condivisa di un intervento, anche politico, per cercare di far passare il principio del giusto dimensionamento del personale in proporzione con altre realtà sanitarie regionali.

Articolo precedenteDraghi “L’Italia ce la farà, con qualsiasi governo”
Articolo successivoConvalidato l’arresto di Julia Bravo, l’aviere che ha ucciso un 15enne ad Aviano
Michael Bonannini (La Maddalena, 8 Agosto 2000), è un regista, sceneggiatore, poeta e giornalista. Si è diplomato nel 2022 presso l'Accademia d'arte di Cagliari. Nell'estate del 2018 ha frequentato il workshop "Plus Movie And Communication Course", presso la CSUN di Los Angeles, dove ha studiato storia del cinema e copywriting. Tra il 2019 e il 2020 ha frequentato la "Scuola di Altaformazione per Sceneggiatori Cinetelevisivi", (Associazione Script&Film), dove ha appreso le tecniche dello story-telling e della sceneggiatura cinetelevisiva. Il suo primo lavoro è del 2019, quando ha prodotto, scritto, diretto e interpretato il suo primo cortometraggio: "Arrivederci Casa", disponibile su YouTube. Durante l'estate 2020 ha prodotto, scritto e diretto il suo secondo cortometraggio: "Il Ragazzo Che Collezionava L'Uomo Ragno", anch'esso disponibile su YouTube. Il corto è stato proiettato fuori concorso al Premio Solinas 2020. Nell'Ottobre del 2020 si è trasferito a Cagliari per frequentare l' "Accademia D'Arte di Cagliari", nella triennale di Scrittura Creativa e Editoria, dove si è formato come scrittore, editor, correttore di bozze, blogger, poeta e giornalista. E' iscritto regolarmente alla Creative Writers Italia, nel quale è socio Senior, con riconoscimento MISE. Il suo primo libro, "Spento: Parole di un cuore spezzato" è in tutte le Librerie e Store Online. Nell'Ottobre 2022 esce il suo terzo cortometraggio: "The Overseers". A Febbraio 2023 uscirà il suo prossimo libro: "Il multiverso negli occhi".