Attesa per il Rally Terra Sarda, la Gallura pronta ad ospitare l’evento

Attesa per il Rally
free copyright Porto Cervo Racing: un momento della partenza della gara da Tempio Pausania.

Attesa per il Rally Terra Sarda, la Gallura pronta ad ospitare l’evento

C’e grande fermento intorno al Rally Terra Sarda, che si terrà in Gallura, pronta ad abbracciare un’edizione dalle linee internazionali.

L’appuntamento promosso da Porto Cervo Racing, in programma dal 7 al 9 ottobre sulle strade della Gallura, sarà manche valida per la Coppa Rally di Zona 9 e per il TER Tour European Rally Series. Oltre settantatre chilometri di prove speciali ambientate in uno scenario esclusivo, in un periodo dove le temperature garantiranno a partecipanti ed appassionati una gradevole prosecuzione della stagione estiva. Contenuti che stanno facendo breccia nel cuore di praticanti ed appassionati, stimolati dal richiamo di un territorio che abbraccerà lo sport tenendo fede alle proprie particolarità, quelle che lo hanno elevato agli occhi del mondo.

Un evento di ampio respiro che – nella sua decima edizione – coinvolgerà a pieno il territorio sposando la tradizione e divenendo importante veicolo di promozione, esperienza che si concretizzerà negli ampi spazi del “Rally Village Mirtò” di Porto Cervo, strutturato nelle aree adiacenti al porto turistico.

advertisement

Lì, le nazioni protagoniste dell’ultimo appuntamento valido per la serie continentale promuoveranno le proprie eccellenze rendendosi parte integrante di una manifestazione che – oltre all’aspetto agonistico – regalerà alla Sardegna una caratura ancor più internazionale, nell’anno in cui si celebrano i cento anni di autonomia del Comune di Arzachena ed i sessanta anni dalla nascita del Consorzio Costa Smeralda. Una proposta rivolta al panorama rallistico moderno – quello che “guarda” all’accesso alla Finale Nazionale Coppa Italia Rally ed al TER Tour European Rally Series – nonchè al palcoscenico dedicato agli esemplari che hanno scritto e continuano a scrivere pagine importanti della storia del motorsport, attesi sulle prove speciali del Rally Terra Sarda Storico, confronto alla sua seconda edizione.

Oltre al confermato shakedown, che avrà come ambientazione il parco termale di Tempio Pausania -cittadina nel cuore della montagna gallurese – una delle novità legate alla decima edizione della gara sarà la prova speciale dedicata a Fabrizio De Andrè.

Un’iniziativa voluta fortemente da Porto Cervo Racing per onorare il cantautore genovese che scelse di essere gallurese nella sua casa “Agnata” (angolo nascosto, riparato), ai piedi del Monte Limbara. Dalla montagna al mare: nella prima giornata si raggiungerà poi Aglientu ed i suoi brillanti colori verde azzurri, tonalità che troveranno espressione nella prova speciale “Mare Verde” di Grimaldi, uno dei marchi partner del 10° Rally Terra Sarda.

AGEVOLAZIONI PER GLI EQUIPAGGI: IL 6 SETTEMBRE SCADE IL TERMINE DI PRE-ADESIONE

Agli equipaggi che anticiperanno la propria adesione alla gara entro il termine prefissato del 6 settembre, saranno riservate condizioni agevolate attraverso un “pacchetto” comprensivo di iscrizione alla gara, trasporto e soggiorno nell’intero weekend, previsto per due persone. Un sostegno concreto e rivolto al panorama rallistico nazionale, con i piloti provenienti da tutta Italia che vedranno così alimentate le aspettative legate alla partecipazione alla Finale Nazionale Coppa Italia Rally poiché il 10° Rally Terra Sarda sarà l’unico appuntamento su asfalto previsto in Sardegna, opportunità di conquista del “pass” per la finale in programma al Rally del Lazio di inizio novembre.

INFO

I contenuti relativi alle agevolazioni proposte da Porto Cervo Racing per incentivare la partecipazione al 10° Rally Terra Sarda da parte degli equipaggi provenienti dal territorio nazionale sono disponibili all’interno del sito ufficiale della manifestazione, al seguente indirizzo internet: https://www.portocervoracing.it/web/rallyterrasarda/agevolazioni-equipaggi-2022/