Duo Mura–Mariano in concerto nella Chiesa di Santa Vittoria ad Aggius

Duo Mura–Mariano

Duo Mura–Mariano in concerto nella Chiesa di Santa Vittoria ad Aggius

Viaggio nel Barocco Europeo con il Duo MuraMariano in concerto martedì 5 luglio alle 21.00 nella suggestiva Chiesa di Santa Vittoria di Aggius.

L’evento èpromosso dall’amministrazione della città gallurese, sotto le insegne del Festival In-Itinere 2022 organizzato dall’Accademia Musicale Bernardo De Muro con la direzione artistica del maestro Fabrizio Ruggero. 

Un Duo brillante che vanta un curriculum importante ed internazionale.

Antonio Mura si è diplomato brillantemente in tromba a Sassari, perfezionatosi successivamente a Milano col M° Franco Titani e a Roma col M° Vincenzo Camaglia.

advertisement

Ha concluso gli studi di tromba nel 1995 presso il Conservatorio Superiore di Ginevra sotto la guida del M° Michel Cuvit, conseguendo le Premier Prix di Virtuositè, con esibizione in pubblico di vari concerti da solista fra cui, il concerto in MIb magg. di J. Haydn per tromba accompagnato dall’orchestra della Suisse Romande (Ginevra).

In seguito alla  vincita e idoneità in varie audizioni e concorsi nazionali, ha suonato nel ruolo di prima tromba con le più prestigiose orchestre italiane: (sinfonica della Rai di Milano e di Torino, Santa Cecilia di Roma, teatro S. Carlo di Napoli, sinfonica di S. Remo, teatro G. Verdi di Trieste, teatro C. Felice di Genova, Solisti Aquilani, etc.), sotto la direzione dei più famosi maestri (L. Maazel, P. Maag, G. Pretre, V. Delman, Z. Pesko, Lu Jà, D. Renzetti, G. Bertini, V. Fedoseev, D. Gatti etc.). 

Nel 1991 in Germania ha collaborato nel ruolo di solista col compositore rumeno H. Radulesku ai Ferienkurse di Darmstadt.

Vincitore nel 1992 del concorso nazionale a cattedra per i Conservatori di Musica, è attualmente titolare della cattedra di tromba nel Conservatorio “L.Canepa” di Sassari. 

Nel 1995 Con l’orchestra Nazionale della R.A.I. di Torino, ha partecipato ad una lunga tourneè in Giappone (Tokio, Sapporo, Sendaj, Takamatsu, Nagoja, Nagasaki, Hiroshima etc.).

Nel 1996 con l’orchestra Internazionale d’Italia tourneè in Francia (Parigi e Strasburgo) e in Brasile (San Paolo, Brasilia, Piraçicaba, Belem, San Josè di Rio Preto etc.)

Nel 2004 in Argentina ha tenuto diversi concerti da solista nei teatri più importanti tra cui Teatro Colon (Buenos aires) Teatro Argentino (La Plata) etc.

Nel 2005 a Fuerteventura (Spagna)  ha tenuto vari concerti da solista. 

Direttore Artistico e Docente di tromba in master internazionali:  Festival di alto Perfezionamento Sardigna Brass Festival di Ploaghe (Sassari), 2006 e 2007, Docente di tromba e di musica d’insieme per ottoni ai Corsi di Perfezionamento per ottoni Istituto Euromediterraneo  La Maddalena 2008(Sassari), master class per ottoni Conservatorio G. Tartini di Trieste 2009, master class di tromba al Brassurround Spanich Brass Torrent 2012 Valencia (Spagna) etc,

Parallelamente all’attività didattica, svolge attività concertistica in Italia e all’estero con formazioni cameristiche e come solista. 

Davide Mariano (1988) si è esibito come solista nelle sale da concerto e chiese più prestigiose d’Europa, America e Giappone, tra cui Musikverein di Vienna, Konzerthaus di Vienna, Teatro Mariinsky di San Pietroburgo, Konzerthaus di Berlino, cattedrale Notre-Dame di Parigi, Église de la Madeleine di Parigi, Stephansdom di Vienna, Suntory Hall di Tokyo, Kyoto Concert Hall, The Symphony Hall ad Osaka e Cleveland Museum of Art, come nelle università statunitensi in Kansas, Mississippi e Louisiana e per festivals a Roma, Stoccarda, Tolosa, Amsterdam, Helsinki, Copenaghen e Tel Aviv.

Nella stagione concertistica 2016/17 Mariano è stato organista in residenza presso la sala da concerti “Kitara” di Sapporo (Giappone) e in seguito presso la Cattedrale Saint Louis di New Orleans (Stati Uniti) fino al 2018. Davide Mariano ha tenuto masterclass e conferenze d’organo in Giappone, per l’American Guild of Organists negli Stati Uniti e in Conservatori di Musica italiani. Attualmente è professore d’Organo presso il Conservatorio Statale di Musica di Sassari. All’età di soli diciannove anni Mariano ha conseguito il diploma di Organo e Composizione Organistica e in seguito il diploma accademico di II livello in organo, entrambi con lode, sotto la guida di F. Di Lernia presso il Conservatorio di Musica di Campobasso. All’Università della Musica di Vienna (MDW) ha ottenuto con lode all’unanimità e premio d’onore dell’università le lauree in organo e in clavicembalo nelle classi di M. Haselböck e di G. Murray. Dopo gli studi post-laurea al Conservatorio Nazionale di Parigi nella classe di M. Bouvard, O. Latry e L. Robilliard, ha infine conseguito il “Diplôme d’Artiste Interprète” in organo. Successivamente ha ampliato la sua formazione anche come direttore, inizialmente con Giancarlo Andretta per proseguire presso l’Università Anton Bruckner di Linz con Georg Leopold, dove ha conseguito il baccalaureato in direzione. Ha debuttato come direttore con l’orchestra Wiener Akademie per il festival “Festspiele Mecklenburg-Vorpommern” in Germania nel 2019. Mariano è inoltre stato premiato in diversi concorsi organistici internazionali, ad es. a St Albans, Amsterdam e Kaliningrad. Sia come solista all’organo, al cembalo e al pianoforte che come continuista e strumentista in orchestra, Davide Mariano ha collaborato con orchestre prestigiose come ORF Radio-Symphonieorchester Wien, Orchester Wiener Akademie, Tokyo Symphony Orchestra, Sapporo Symphony Orchestra, Louisiana Philharmonic Orchestra e Musica Angelica Los Angeles, lavorando con direttori come M. Pommer, C. M. Prieto, R. Paternostro, G. Sabbatini, M. Haselböck e T. Otaka. Tre CD, registrazioni per le radio austriache ORF-Ö1 e Radio Stephansdom e per le televisioni ORF 2, ORF III, 3SAT e ARTE documentano l’attività musicale del musicista.

La rassegna concertistica In-Itinere – fin dal titolo – riflette l’idea e la “mission” di un festival “itinerante” che unisce in un’ideale costellazione diverse città della Gallura, un progetto “mirato” sulla specificità dei territori e che si arricchisce ogni anno di nuovi appuntamenti in scenari suggestivi.

«Dopo le difficoltà degli ultimi due anni siamo felici di ripartire con un nuovo cartellone di eventi tra musica classica, tango e jazz, per portare la musica nelle città della Gallura – spiega il direttore artistico Fabrizio Ruggero–. Un impegno che non si è mai interrotto, neppure lo scorso anno, durante il quale il Festival si è comunque svolto, anche se in edizione ridotta, grazie alla sensibilità e all’attenzione delle amministrazioni comunali che hanno creduto nel progetto e che continuano a sostenerlo, tra mille incertezze, con la volontà di lanciare un messaggio di speranza per il futuro. La musica, linguaggio universale che non conosce barriere, capace di suscitare emozioni, nelle sue differenti declinazioni, con il grande repertorio della tradizione “colta”, i cui capolavori continuano ad affascinarci, accanto a generi e stili forse più “popolari”, continuerà a risuonare sui palchi en plein air di questa estate, in una felice alchimia, molto apprezzata, come conferma il pubblico sempre più numeroso che segue le diverse iniziative.

Con la direzione artistica del pianista e direttore d’orchestra Fabrizio Ruggero – l’evento è organizzato dall’Accademia Musicale Bernardo De Muro con il patrocinio e il sostegno dell’Assessorato della Pubblica Istruzione, Beni Culturali, Informazione, Spettacolo e Sport della Regione Autonoma della Sardegna e si intreccia con la vasta programmazione del Comune di Aggius.

INGRESSO GRATUITO

Per informazioni Accademia Musicale Bernardo De Muro  – cell. 349.4077241