Domani a Sestu: il Festival Bastoni e Burattini

Domani a Sestu: il Festival Bastoni e Burattini

Alle 19 a Casa Ofelia la burattinaia Sara Goldoni nello spettacolo “Incontri e Scontri”, mentre l’attrice Rosetta Martellini è di scena alle 18.30 e alle 20 con il suo Jukebox di poesia, per quattro spettatori alla volta.

Seconda serata a Sestu al Festival di teatro di figura Bastoni e Burattini. Domani (sabato 2 luglio) riflettori puntati alle 19 a Casa Ofelia sulla burattinaia modenese Sara Goldoni nello spettacolo “Incontri e Scontri”: il gioco di relazione tra i personaggi, burattini e pupazzi, in brevi storie con pochissime parole, ma piene di movimenti, di corpo e di “animo”. Lo spazio scenico è un teatrino essenziale, che si trasforma gentilmente in un tavolino, ai fini di una pacifica convivenza tra due tecniche di animazione molto diverse: burattini e pupazzi.

Competa il programma della serata, alle 18.30 e alle 20, Rosetta Martellini con il suo Jukebox di poesia:poesie a richiesta, per pochi spettatori – al massimo quattro- che possono scegliere tra circa cinquecento componimenti poetici.

Casa Ofelia è la cornice dello spettacolo di burattini, pupazzi, mimo e musica “Con Curiosa si può far..”, in agenda domani, domenica 3 Luglio. Lo propongono i padroni di casa Le Compagnie del Cocomero. In scena alle 19 Selene Manca conduce lo spettatore in un percorso fantastico/libero nelle “stanze di un immaginario”, fatto di oggetti e di cose che ci raccontano se solo noi siamo disposti ad ascoltare.

advertisement

Bastoni e Burattini prosegue fino al 10 luglio tra Casa Ofelia, piazza Gandhi e piazza Legalità.

Il costo del biglietto è di € 4,00. Info e prenotazioni 070/262432 – Pagina Facebook: Le Compagnie del Cocomero

Il 18° Festival “Bastoni e Burattini” è organizzato da Le Compagnie del Cocomero con la direzione artistica di Rahul Bernardelli e il coordinamento di Monica Pistidda, in collaborazione con il Crogiuolo, in coproduzione con Teatro La Maschera e con Botti du Schoggiu.

Il festival ha il patrocinio e il sostegno del MiC / Ministero della Cultura e dell’Assessorato della Pubblica Istruzione, Beni Culturali, Informazione, Spettacolo e Sport della Regione Autonoma della Sardegna e del Comune di Sestu.