#UnPannelloInPiù: arriva a Sant’Elia l’iniziativa contro povertà energetica

#UnPannelloInPiù

La quinta tappa lungo la Penisola di #UnPannelloInPiù, la campagna di Legambiente ed Enel X dedicata alla lotta contro la povertà energetica, oggi è arrivata a Cagliari.

Per la precisione a Sant’Elia, quartiere popolare situato all’estrema periferia meridionale della città.

Qui sono stati donati i primi pannelli fotovoltaici da appartamento alle famiglie sarde in difficoltà economica e sociale, grazie alla Caritas Diocesana di Cagliari.

Informando allo stesso tempo i cittadini su tutti gli strumenti esistenti per ridurre la bolletta energetica, tra cui il solare fotovoltaico, ma anche risparmio ed efficienza, comunità energetiche, bonus sociali e sharing economy.  

Duplice obiettivo della campagna è, infatti, quello di aiutare le famiglie in difficoltà e di informarle. Per questo Legambiente ed Enel X hanno lanciato da un lato l’iniziativa di raccolta fondi #UnPannelloInPiù con l’obiettivo di donare i pannelli fotovoltaici da appartamento alle famiglie in povertà energetica. Dall’altro lato un roadshow di nove tappe lungo la Penisola, per informare i cittadini sul tema. Dotarsi di pannelli fotovoltaici da appartamento consentirebbe un risparmio in bolletta fino al 25% l’anno per i prossimi 20 anni, generando anche benefici ambientali. Si tratta di una soluzione economica e di facile utilizzo che permetterebbe di contrastare la povertà energetica. Secondo le ultime stime dell’Istat contenute nel rapporto Oipe 2021 (Osservatorio italiano sulla povertà) e rielaborati dall’ufficio studi della Cgia (Associazione artigiani e piccole imprese) di Mestre, in Italia, le famiglie a rischio di povertà energetica sono circa 4 milioni, ossia tra il 24 ed il 36%.

advertisement

Particolarmente critica, però, è la situazione nelle regioni del centro-sud che registrano una frequenza della povertà energetica medio alta, tra il 14% e il 24%. In questa fascia si trova anche la Sardegna, con un numero di famiglie che oscillano tra le 101.730 e le 174.394.

La campagna #UnPannelloInPiù è stata presentata oggi in conferenza stampa a Cagliari in Piazza Ravot (Piazza Costituzione).

Hanno partecipato: Annalisa Colombu, presidente Legambiente Sardegna; Tommaso Polci, portavoce campagna #UnPannelloInPiù; Don Marco Lai, direttore Caritas Diocesana di Cagliari; Ahmed Naciri, presidente Legambiente Cagliari; Andrea Savona di Affari Istituzionali di Enel e Massimiliano Medda, autore, attore e regista teatrale. Durante la giornata sono stati anche esposti i lavori dei bambini che frequentano il Centro di Quartiere StraKrash, elaborati durante un laboratorio dedicato al tema dell’energia.

Nel pomeriggio, invece, è previsto un aperitivo informativo con lo Sportello Energia Life ClimAction, alle ore 18.00, sempre in Piazza Ravot, durante il quale i tecnici della campagna saranno a disposizione della cittadinanza per rispondere a ogni domanda in tema di riduzione dei costi in bolletta, bonus sociali, risparmio energetico, efficienza, condivisione di beni e servizi. Verranno inoltre esposti i lavori dei bambini che frequentano il Centro di Quartiere StraKrash, elaborati durante un laboratorio dedicato al tema dell’energia.

“L’aumento dei prezzi dell’energia, dovuto anche al conflitto russo-ucraino, sta colpendo duramente la popolazione italiana, in particolare circa quattro milioni di famiglie che vivevano già la condizione di povertà energetica”, spiega Tommaso Polci, portavoce campagna #UnPannelloInPiù. “La campagna di Legambiente ed Enel X rappresenta oggi, non solo, una risposta concreta e strutturale al caro bollette e alla povertà energetica grazie all’innovativo pannello fotovoltaico da appartamento, ma anche l’opportunità per tantissimi cittadini e cittadine di avere gli stessi vantaggi e affrontare con più strumenti il caro energia che sta mettendo a rischio tantissime famiglie. Parliamo, infatti, di una tecnologia il cui costo è alla portata davvero di tanti e tante, facilmente installabile e “pronta all’uso”.

Il fotovoltaico da appartamento non solo è tra le soluzioni più semplici e pratiche per ridurre il costo delle bollette, ma permette anche di produrre energia pulita, contribuendo al contrasto della crisi climatica e alla riduzione dell’inquinamento atmosferico: ogni pannello evita l’immissione in atmosfera di 145Kg di CO2 all’anno, equivalenti alla quantità di CO2 assorbita da circa 10 alberi.

Il pannello fotovoltaico da appartamento rappresenta, infatti, uno strumento concreto dal grande potenziale. Considerando solo le abitazioni classificate come civile (A/2) ed economiche (A/3), parliamo di circa 23 milioni di potenziali balconi o superfici verticali che possono ospitare impianti di questo tipo.  Se solo il 20% di questi appartamenti si dotasse di un pannello fotovoltaico sul proprio balcone o finestra, si eviterebbe l’immissione in atmosfera di oltre 600mila tonnellate di CO2 all’anno, pari a quella assorbita da una foresta di circa 35 milioni di alberi. Questo gesto equivarrebbe a installare 1,6 GW di nuova potenza fotovoltaica, più della metà dell’obiettivo del Green Deal fissato per il 2022. Inoltre, si contribuirebbe a risparmiare circa 225 milioni di m3 di gas importato dall’estero.   

“Enel X è fermamente convinta che la sostenibilità può essere davvero accessibile a tutti solo se ognuno di noi ha a disposizione gli strumenti per essere protagonista della transizione energetica, estendendo a quante più persone la possibilità di godere dei benefici che derivano dalle azioni sostenibili. Il pannello fotovoltaico da appartamento Plug&Play, rappresenta l’esempio perfetto di questa filosofia” dichiara Andrea Savona, referente Affari Istituzionali Enel. “L’iniziativa #UnPannelloInPiù nasce con questo spirito: anche un solo pannello in più può fare la differenza e ognuno di noi lo può donare dando un contributo per aiutare le famiglie in povertà energetica, facendo risparmiare loro fino al 25% l’anno in bolletta per i prossimi 20 anni. Siamo felici di poter supportare Legambiente in questa iniziativa solidale ed energetica donando anche i primi 50 pannelli e contiamo sull’apporto di tutte le persone per renderla un successo”

Grazie alla raccolta fondi #UnPannelloInPiù, attiva fino all’autunno, chiunque potrà dare un contributo per aiutare le famiglie più difficoltà socioeconomica. Un po’ come il caffè sospeso, ma con un impatto molto più significativo in termini di risparmio e qualità di vita.

Per donare basterà andare sul sito di Legambiente (https://sostieni.legambiente.it/page/103795/donate/1) e scegliere l’importo che si vuole donare per contribuire ad acquistare un pannello fotovoltaico a chi non può permetterselo, sostenendo così la campagna. Un contributo iniziale di 50 pannelli fotovoltaici da balcone è stato già effettuato da Enel X, come donazione di partenza per la raccolta fondi. Le famiglie beneficiarie sono individuate in collaborazione con le associazioni locali. 

Dopo le tappe di Napoli, Brindisi, Palermo, Roma e Cagliari, la campagna itinerante proseguirà il suo viaggio alla volta di Firenze (21 giugno), Torino (23 giugno), Milano (25 giugno) e a Bologna (27 giugno). 

Segui il roadshow anche sui canali social di Legambiente e di Enel X con l’hashtag #UnPannelloInPiù. 

Hanno già dato il loro sostegno alla campagna: Selvaggia Lucarelli, Carolina Crescentini, Donatella Finocchiaro, Federico Quaranta, Simone Rugiati, Massimiliano Ossini, Lorenzo Baglioni, Vittoria Schisano, Marco Martinelli, Luca Guidara, La Scienza Coatta, Letizia Palmisano, Zeudi Di Palma – Miss Italia 2021, Massimiliano Medda.