RRD One Hour Classic, prima giornata con record foil dell’olandese Vonk

RRD One Hour Classic,

Venti atleti di Coppa del Mondo presenti a Torbole per un’edizione della RRD One Hour Classic che fa sempre più ringiovanire la regata più storica organizzata dal Circolo Surf Torbole

Edizione record della RRD One Hour Classic, manifestazione organizzata dal Circolo Surf Torbole in collaborazione con la classe AICW (Associazione Italiana Classi WIndsurf) e Federazione Italiana Vela: è dal 1989 che questa manifestazione, basata su una regata di 1 ora tra due boe al traverso, riscuote grandissimo successo.
Quest’anno, in particolare, si registra la partecipazione di atleti, che rappresentano le eccellenze della specialità slalom pinna e foil, con tantissimi riders di Coppa del Mondo in gara. Oltre 100 i partecipanti; iscrizioni a numero chiuso.
Alle 13.00 è partita la prima regata versione slalom pinna; alle 15.30 la seconda “maratona” dell’ora, per tavole slalom foil, che hanno girato tra le due boe posizionate alle due estremità del Garda Trentino (a est-Conca d’Oro e ovest-Ponale).
Subito un record nella disciplina foil: due bordi in più realizzati in 1 ora, a dimostrazione della grandissima evoluzione delle attrezzature e delle altrettanto pregevoli capacità degli atleti, sempre più preparati con le tavole “volanti”.
E’ stato l’olandese Vonk il vero mattatore: ha vinto in entrambe le discipline. La prima, slalom pinna, l’ha dominata fin dall’inizio, dimostrando grande velocità e precisione in manovra: ha realizzato 19 lati in 1 ora e 1 minuto; dietro di lui il record-man e atleta del Circolo Surf Torbole Bruno Martini e terzo l’altro italiano Matteo Iachino.
Nel foil Vonk ha poi frantumato il precedente record realizzato lo scorso anno da Bruno Martini: l’olandese ha chiuso in 1h 01′ ben 21 lati sui 19 precedenti. Lo stesso Vonk ha raggiunto come velocità massima – la seconda in assoluto – 33,24 nodi nella gara foil. Più veloce di lui come “top speed” Vrieswijk, che nell’ultimo bordo ha raggiunto i 33,59 nodi (oltre 62 Km/h).
Sabato si ripeterà il programma rispettando, a seconda dell’intensità del vento, la successione delle due discipline: con vento più forte parte prima la gara con tavole slalom pinna, con vento più leggero quelle foil.