Presentazione Festival delle Bellezze

Presentazione Festival delle Bellezze

Presentazione Festival delle Bellezze

Presentazione Festival delle Bellezze 2022

Al via la V edizione del “Festival delle Bellezze”, l’evento dedicato alla musica, alle arti e al patrimonio archeologico, monumentale e naturalistico del Nord Sardegna. 10 gli appuntamenti in programma da martedì 21 giugno a sabato 29 ottobre.

Dare voce alla bellezza dei luoghi più suggestivi della Provincia di Sassari attraverso le sonorità di artisti di spicco del panorama musicale sardo.

advertisement

È l’obbiettivo del “Festival delle Bellezze”, giunto alla V edizione, che prenderà il via a Sassari martedì 21 giugno alle 19:30 con un concerto epico al Castrum romano de La Crucca.

L’evento è organizzato dall’associazione culturale-musicale Insieme Vocale Nova Euphonia con il patrocinio della Regione Autonoma della Sardegna, dei Comuni ospitanti e con il sostegno della Camera di Commercio del Nord Sardegna, della Soprintendenza ABAP per le province di Sassari e Nuoro e della Confindustria Centro Nord Sardegna.

Il Festival è inserito nel cartellone degli eventi di “Salude & Trigu”, il progetto della Camera di Commercio di Sassari che dal 2019 supporta le manifestazioni culturali legate alla valorizzazione turistica e alle tradizioni del Nord Sardegna.

Anche quest’anno la manifestazione, ideata nel 2018 da Vincenzo Cossu, direttore artistico della kermesse, ripropone la formula vincente basata sull’armoniosa fusione tra performance artistiche e location le cui bellezze, oltre ad assumere il ruolo di teatro naturale degli eventi, sono le vere e proprie protagoniste insieme ai musicisti che proporranno programmi intensi ed evocativi.

Nel corso di ogni appuntamento, inoltre, saranno affrontate importanti tematiche sociali grazie alla partecipazione dei rappresentanti di Onlus e associazioni che operano nel territorio.

Il Festival propone un calendario di 10 appuntamenti nove dei quali a ingresso libero.

Si parte da Sassari, martedì 21 giugno alle 19:30, nella suggestiva cornice del Castrum Romano de La Crucca. La Corale Studentesca Città di Sassari e l’Insieme Vocale Nova Euphonia, entrambe dirette dal M° Vincenzo Cossu, si esibiranno in un concerto epico al tramonto, pensato come un saluto in musica all’arrivo dell’estate.

Le due formazioni, eseguiranno un repertorio variegato di musiche epiche, temi cinematografici, brani di world music e melodie sarde.

La serata, inserita nel cartellone di “Sassari Estate”, è organizzata in concomitanza con la Festa Europea della Musica e in collaborazione con MIC, SIAE, FENIARCO (la principale federazione nazionale di cori amatoriali). La parte del concerto dedicata ai brani sardi costituirà il saggio dei corsi 2021 finanziati dalla Regione Autonoma della Sardegna attraverso l’art.8 della L.R. n.64 del 1976.

Il primo appuntamento avrà come ospite una delegazione della Comunità di recupero de La Crucca.

A corollario della prima tappa si svolgeranno visite diurne e notturne al Castrum con biglietto d’ingresso a prezzo speciale.

Il Festival proseguirà, venerdì 1° luglio alle 19:00, con la prima delle due tappe di Olmedo. Il sito prenuragico di Monte Baranta ospiterà il concerto dei Tenores di Neoneli.

L’evento sarà aperto da un saluto musicale della Corale Studentesca Città di Sassari diretta dal M° Vincenzo Cossu.

Sabato 2 luglio alle 21 è in programma lo spettacolo nella Necropoli di Museddu nel territorio di Cheremule, già fortunatissima tappa del Festival nel 2019 e nel 2021.

Protagonista della serata sarà lo storico gruppo dei Bertas che, in un concerto con intervista, condotta dalla giornalista Manuela Muzzu, racconteranno il loro percorso artistico.

L’evento sarà aperto da un saluto musicale della Corale Studentesca e dell’Insieme Vocale Nova Euphonia e da una performance di danza tutta al femminile delle Chentulhadas.

Nel corso della serata interverranno i rappresentanti della Confindustria Centro Nord Sardegna.

Il Festival, sabato 16 luglio alle 21:00, si sposterà a Torralba dove il Nuraghe Santu Antine farà da scenario all’intenso concerto per voce e pianoforte di Maria Giovanna Cherchi accompagnata dal M° Maurizio Bizzarro.

Ad aprire l’evento, il saluto musicale dei docenti della Scuola Civica di Musica Meilogu e della Corale Studentesca Città di Sassari entrambi diretti dal M° Vincenzo Cossu. Ospite della serata sarà la delegazione della comunità di recupero MONDO X.

A Ittiri sarà la volta di una tappa infrasettimanale. Martedì 19 luglio alle 21:00, nella piazzetta che ospita la Fontana S’Abbadorzu sarà proposta una performance voce e pianoforte di Piero Marras dal titolo “C’era una volta la luna” dedicata alla pace e alla legalità.

La serata sarà aperta da un saluto musicale della Banda Musicale Ittirese, del Coro Boghes e Ammentos di Ittiri, della Corale Studentesca e dell’Insieme Vocale Nova Euphonia.

L’intera serata sarà dedicata al ricordo del giudice Paolo Borsellino e degli agenti della sua scorta in occasione del 30° anniversario della strage di via D’Amelio. Parteciperà alla serata la sezione sassarese dell’Associazione Nazionale dei Carabinieri.

Domenica 31 luglio il Festival farà ritorno a Sassari per la tappa che coincide con la V edizione della rassegna corale “Voci per i candelieri”, nata con l’obiettivo di diventare uno degli eventi di punta fra quelli che aprono il mese della “Faradda” e si terrà, come da tradizione, nel Chiostro della Chiesa di Santa Maria di Betlem.

A partire dalle ore 20:30 il coro Nova Euphonia e la Corale Studentesca Città di Sassari si alterneranno con alcuni dei cori più importanti della Sardegna: la Corale Rossini di Sassari, le voci femminili del Coro Filarmonico della Sardegna- Fiori di Bach del M° Gianni Mastino e il Coro de Iddanoa Monteleone del M° Paolo Carta. Saranno ospiti della serata i rappresentanti dell’Associazione Il Sogno e del Lions Club Sassari Monte Oro.

Dopo una pausa nel mese di agosto il “Festival delle Bellezze” riprenderà, sabato 10 settembre alle 20:00, a Cargeghe alla scoperta di un gioiello del romanico sardo: la piccola chiesa campestre di Santa Maria ‘e Contra.

La location che negli anni ’70 ha fatto da set per le riprese della celebre pellicola dei fratelli Taviani “Padre e Padrone”, ospiterà un concerto arcaico con la partecipazione dei Tenores di Neoneli e del coro Madricale in arrivo dalla Corsica.

L’evento sarà aperto da un saluto musicale della Corale Studentesca Città di Sassari e vedrà la partecipazione di una delegazione della Fondazione A.R.M.R. (Aiuti per la Ricerca sulle Malattie Rare) e del Sassari Host Lions Club.

La manifestazione, sabato 24 settembre, farà tappa per la prima volta a Nughedu San Nicolò. Alle 20, nel piazzale della Chiesa di San Sebastiano, la Corale Studentesca di Sassari e l’Insieme Vocale Nova Euphonia offriranno al pubblico una selezione dei più noti brani del loro repertorio.

Il programma della serata prevede anche l’esibizione delle danzatrici del gruppo Kerkos di Sassari. Nel corso dell’appuntamento interverranno gli esponenti di Amnesty International e della Fondazione Andrea Parodi. Per tutta la giornata, inoltre, sarà visitabile il museo itinerante dedicato all’indimenticabile voce simbolo della nostra isola.

Nel mese di ottobre, venerdì 28 alle 19:00, saranno le tenute Sa Mandra di Alghero a ospitare il penultimo appuntamento del Festival per un concerto-aperitivo che vedrà esibirsi il polistrumentista Nicola Agus mentre sarà possibile degustare le specialità tipiche di uno dei migliori ristoranti d’Italia. L’evento sarà aperto da un saluto musicale dei ragazzi dei cori del M°Cossu. Parteciperà alla serata una delegazione di Emergency.

Il giorno seguente, sabato 29 ottobre alle 20:30, il comune di Torralba ospiterà il gran finale del Festival: un cine-concerto dell’Insieme Vocale Nova Euphonia. La presentazione del format ideato dal direttore artistico della manifestazione, sarà preceduta da un’intervista della giornalista Manuela Muzzu a una personalità di spicco della cultura isolana. Ospiti dell’ultima serata saranno i rappresentanti dell’Avis regionale.

Le dieci serate in programma, condotte dalla giornalista Manuela Muzzu, prevedono l’intervento dei rappresentanti delle istituzioni locali e una serie di eventi collaterali, come visite guidate e degustazioni. Costituiranno inoltre l’occasione per presentare il libro “A night at the teathre. I Queen alla corte di sua maestà il cinema” di Vincenzo Cossu, pubblicato nel novembre 2021 dalla Arcana edizioni.

Un fondamentale aspetto della manifestazione è quello di basarsi su principi di sostenibilità ambientale. I materiali utilizzati in occasione di momenti ricreativi saranno infatti esclusivamente compostabili e riciclabili, così come si farà ricorso a carta riciclata per manifesti, brochure, volantini, programmi di sala, cartelloni ecc.

Per il trasporto di artisti e maestranze nelle varie location del Festival saranno utilizzati mezzi collettivi per ridurre al minimo le emissioni di Co2. In caso di degustazioni si darà preferenza a prodotti IGP locali o a chilometro zero. Cibi e bevande offerti durante l’evento e non utilizzati saranno donati ad associazioni di volontariato per contrastare lo spreco alimentare.

Il “Festival delle Bellezze” nel corso degli anni ha ospitato artisti come Gavino Murgia, Franca Masu, i Tazenda, Tenores di Bitti, Ilaria Porceddu e molti altri. La manifestazione ha costruito una rete di collaborazioni tra alcune delle realtà più dinamiche del panorama culturale isolano avendo come protagonisti non solo musicisti ma anche ballerini, attori, scrittori, performer, esponenti del mondo delle arti figurative e dell’artigianato. Tra questi Pina Monne, Daniele Monachella, Matteo Gazzolo.

Uno degli scopi della manifestazione è anche quello di contribuire a dare un impulso all’economia locale sia attraverso il coinvolgimento di maestranze locali per l’allestimento degli eventi e sia tramite accordi di partenariato con albergatori, ristoratori, esercenti e artigiani del territorio con l’obiettivo di attrarre il pubblico locale e di intercettare il flusso turistico presente nella nostra isola durante il periodo di svolgimento del Festival.

 

Media partner dell’evento: Sardinian Life e Telesardegna

Partner culturali: FERSACO/FENIARCO, Libreria Koinè, Castrum Romano La Crucca, Fondazione Andrea Parodi, Cooperativa La Pintadera, Scuola civica Meilogu, BieMme servizi letterari di Brianda Marcella.

Green partner: Confalonieri S.r.l.

Partner turistici: Gremi Viaggi, Sa Mandra