Fai da te, che passione: 7 italiani su 10 provvedono ai lavori domestici

Fai da te

Fai da te, che passione: 7 italiani su 10 provvedono ai lavori domestici

Il fai da te è una passione che accumuna milioni di italiani, e non deve sorprendere. Si tratta infatti di un’attività ricca di vantaggi, che permette di risparmiare evitando di ingaggiare un professionista, ma che consente anche di trascorrere del tempo di qualità, dedicandosi ad un hobby sano e ricco di soddisfazioni.

D’altronde, i dati parlano chiaro: secondo una recente indagine del Censis, 7 italiani su 10 (69,4%) dichiarano di impegnarsi quotidianamente in attività domestiche quali il bricolage. Si parla dunque di un totale di circa 32 milioni di persone: una quota aumentata in seguito al lockdown del 2020, che ha ovviamente avvicinato molti italiani al mondo della carpenteria e del fai da te in generale.

Lavori in casa: quali sono i più gettonati?

Gli interventi più comuni riguardano la manutenzione della casa e le piccole riparazioni: insomma, tutte quelle operazioni necessarie per mantenere la propria abitazione in buone condizioni, e per renderla più vivibile. C’è addirittura chi ha trasformato nel tempo questa passione in un vero e proprio lavoro, partendo da hobbista fino ad arrivare al livello dei professionisti.

Ad ogni modo, la cassetta degli attrezzi di un appassionato di fai da te non dovrebbe mai rinunciare ad alcuni must, come nel caso del trapano tassellatore, ideato per forare le pareti e materiali duri come il calcestruzzo. Per utilizzare correttamente questo strumento servono però delle apposite punte per trapano da muro, come si spiega sul sito lavoriprecisi.it. In questo modo sarà possibile effettuare non solo dei piccoli lavoretti domestici, ma delle vere e proprie demolizioni, ad esempio per creare un ambiente open space (che tanto va di moda dopo il lockdown).

advertisement

Altri lavori effettuati in casa riguardano il rifacimento del pavimento, la ristrutturazione del bagno o della cucina, la riparazione del tetto e molto altro ancora. In sintesi, non mancano di certo le attività utili per tenersi impegnati e – al tempo stesso – per ammodernare la casa o per risolvere qualche contrattempo di troppo.

Quali sono i vantaggi del fai da te in casa?

In Sardegna il fai da te ha molto successo, ed è facile capirne i motivi. Per prima cosa, come anticipato poco sopra, il disbrigo dei lavoretti domestici “in proprio” consente di risparmiare cifre alle volte significative. Inoltre, permette di personalizzare la casa secondo i propri gusti, così da renderla davvero unica.

Ci sono anche altri vantaggi che non sono immediatamente evidenti, ma che pesano tanto quanto gli altri. Ad esempio, fare lavori manuali in casa sviluppa diverse abilità e capacità, dal problem solving alla creatività, passando per la pazienza e la concentrazione. Sono tutte qualità che possono essere utili nella vita di tutti i giorni, in diversi campi, compreso quello lavorativo.

Il bricolage e le altre attività correlate, come nel caso della carpenteria o della falegnameria, consentono inoltre di mantenere la mente attiva e focalizzata su un obiettivo, aumentando del 30% le aspettative di vita. In conclusione, esistono tantissime buone ragioni per dedicarsi ai lavori in casa, come testimonia il numero di appassionati in Italia.