Bari Sardo esalta la potenza di Miltiadis

Bari Sardo esalta la potenza di Miltiadis - Arias conserva la leadership del rally.

Bari Sardo esalta la potenza di Miltiadis

Bari Sardo esalta la potenza di Miltiadis

Bari Sardo esalta la potenza di Miltiadis – Arias conserva la leadership del rally.

­Bari Sardo esalta la potenza di Miltiadis – ­Il cipriota ha sferrato un attacco nella terza tappa del Rally di Sardegna Mountain Bike, con partenza a Lanusei e arrivo a Bari Sardo senza scalfire la leadership di Arias. Fasolis a un passo dal successo tra le donne.

Domani gran finale con partenza e arrivo a Bari Sardo.

Bari Sardo (NU), 10 Giugno 2022 – Andreas Miltiadis ci ha preso gusto e, dopo il successo nella “queen stage”, si è ripetuto anche a Bari Sardo, venerdì 10 giugno.

Il cipriota, nono classificato qualche settimana fa al Tour of Hellas riservato ai professionisti di ciclismo su strada, ha sfruttato al meglio le sue doti da passista per aggiudicarsi anche la terza frazione del Rally di Sardegna Mountain Bike, 102,8 Km con partenza da Lanusei, caratterizzata da 39,1 Km di prova speciale.

advertisement

Il 25enne di Palaichori ha sferrato un poderoso attacco sui passaggi più filanti di un percorso che prevedeva le ascese al Nuraghe Serbissi, con suggestivo passaggio all’interno dell’omonima grotta, e a Punta Corongiu, mettendo a dura prova la resistenza di Diego Arias.

Tuttavia, il vicecampione del mondo di MTB Marathon ha limitato i danni difendendo la sua leadership con un ottimo secondo posto di tappa, a soli 11 secondi dal cipriota.

Terza piazza per l’azzurro Silvano Brugiaferro (5’23”), davanti a Kevin Fantinato (10’38”) e al triatleta austriaco Dominik Wychera (17’19”).

“E’ stata una bella tappa perché alternava tratti in salita e altre sezioni dove poter spingere il lungo rapporto.

Sono riuscito a interpretare bene il percorso e a vincere la tappa.

Proverò a rimontare ulteriormente anche nell’assoluta, anche se l’ultima frazione sarà breve.

Arias è un grande avversario, in salita non è stato facile tenere il suo passo.

Mi è piaciuto molto il passaggio sotterraneo a Nuraghe Serbissi, davvero inusuale”, ha dichiarato Miltiadis.

“E’ stata un’altra bella tappa, con un inizio di prova speciale davvero spettacolare.

Ho puntato soprattutto a conservare la maglia, aspettando Miltiadis che era partito una decina di secondi dopo di me e facendo gara su di lui.

Oggi dovevo stare a ruota, sapevo che sarebbe stato difficile vincere la tappa.

Domani, però, proverò a chiudere in bellezza con un doppio successo, di tappa e assoluto”, ha commentato a caldo Diego Arias.

FASOLIS LE SFIANCA TUTTE
Costanza Fasolis si è confermata la più forte anche nella terza tappa del “Rally”, chiudendo la propria prova con ben 15’28” di vantaggio sulla prima delle avversarie, Ilaria Balzarotti.

Terzo posto per l’esperta Beatrice Mistretta.

“E’ stata una tappa molto particolare, con un inizio caratteristico in single track”, ha detto Costanza Fasolis.

“Complimenti ancora all’organizzazione per aver previsto passaggi di grande interesse che mi hanno fatto conoscere posti bellissimi.

Inoltre, lungo il trasferimento siamo passati dalla montagna al mare e arrivati in spiaggia: è stata la prima volta per me.

Vittoria ipotecata?

Niente affatto, non bisogna dare nulla per scontato in queste gare, è sufficiente un incidente meccanico per mandare a monte i sogni di gloria.

Bisogna stare sul pezzo e non mollare fino al traguardo dell’ultima tappa”.

 

 

Articolo precedenteBerrettini in semifinale a Stoccarda, Sonego ko nei quarti
Articolo successivoLa Deledda parla su Alexa
Michael Bonannini (La Maddalena, 8 Agosto 2000), è un regista, sceneggiatore e scrittore emergente. Ha studiato al Liceo Linguistico di La Maddalena, dove si è diplomato nel 2019. Nell'estate del 2018 ha frequentato il workshop "Plus Movie And Communication Course", presso la CSUN di Los Angeles, dove ha studiato storia del cinema e copywriting. Tra il 2019 e il 2020 ha frequentato la "Scuola di Altaformazione per Sceneggiatori Cinetelevisivi", (Associazione Script&Film), dove ha appreso le tecniche dello story-telling e della sceneggiatura cinetelevisiva. Il suo primo lavoro è del 2019, quando ha prodotto, scritto, diretto e interpretato il suo primo cortometraggio: "Arrivederci Casa", disponibile su YouTube. Durante l'estate 2020 ha prodotto, scritto e diretto il suo secondo cortometraggio: "Il Ragazzo Che Collezionava L'Uomo Ragno", anch'esso disponibile su YouTube. Il corto è stato proiettato fuori concorso al Premio Solinas 2020. Nell'Ottobre del 2020 si è trasferito a Cagliari per frequentare l' "Accademia D'Arte di Cagliari", nella triennale di Scrittura Creativa e Editoria, dove si è formato come scrittore, editor, correttore di bozze, blogger, poeta e giornalista. E' iscritto regolarmente alla Creative Writers Italia, con riconoscimento MISE. Il suo primo libro, "Spento: Parole di un cuore spezzato" è in tutte le Librerie e Store Online.