Le Vele d’Epoca nel Golfo: i vincitori della IV edizione

Le Vele d’Epoca nel Golfo:
La banchina delle Grazie di Porto Venere (Foto P. Maccione)

Dopo due giorni di regate, Alcyone e Crivizza si sono aggiudicate il successo – rispettivamente nelle categorie Yachts d’Epoca e Yachts Classici – alle Grazie di Porto Venere (Golfo della Spezia), in occasione della quarta edizione di “Le Vele d’Epoca nel Golfo” (organizzata annualmente dall’Associazione Italiana Vele d’Epoca e giunta al quarantennale dalla fondazione)

I VINCITORI DI “LE VELE D’EPOCA NEL GOLFO 2022”

Alcyone – varato nel 1952 su progetto del 1948 – tra gli Yachts d’Epoca, Crivizza del 1966 tra gli Yachts Classici e Gioconda del 1973 tra gli Spirit of Tradition.

Sono queste le barche a vela che domenica 29 maggio 2022, alle Grazie di Porto Venere, nel Golfo della Spezia, si sono aggiudicate la vittoria rispettive categorie in occasione della quarta edizione di “Le Vele d’Epoca nel Golfo”.

Alcyone si è aggiudicata anche il Trofeo Challenge Perpetuo Gianfranco Vecchio, istituito dalla locale Sezione dell’ASD Forza e Coraggio.

advertisement

Prossimo appuntamento a La Spezia, il 17 e il 18 settembre 2022, per il Trofeo Mariperman: i partecipanti si contenderanno il neonato “Trofeo Vele d’Epoca nel Golfo dei Poeti” (promosso da Assonautica Provinciale della Spezia).

TUTTI I PIAZZAMENTI

Yachts Epoca: 1. Alcyone – 2. Margaret – 3. Gazell – 4. Ilda – 5. Barbara – 6. Greylag

lcyone (1952), vincitrice tra gli Yachts d’Epoca (Foto P. Maccione)

Yachts Classici: 1. Crivizza – 2. Onfale – 3. Grifone – 4. Ojalà II – 5. Dragonera – 6. Artica II – 7. Caligu Terzo Rabbit – 8. Mä Vista – 9. Ella

Le Vele d’Epoca nel Golfo:
Crivizza (1966), di Ariella e Gigi Rolandi, vincitrice nella categoria Yachts Classici – Foto P. Maccione

Spirit of Tradition: 1. Gioconda – 2. Freya

Le Vele d’Epoca nel Golfo:
Gioconda (1973), vincitrice nella categoria Spirit of Tradition (Foto P. Maccione)

Vele Storiche: Mabelle (unico partecipante)

Alle imbarcazioni che nel 2022 celebravano compleanni importanti, Alahis II del Presidente Onorario AIVE Pier Maria Giusteschi Conti e Mä Vista (50 anni), Onfale (60 anni), Alcyone (70 anni) e Greylag (90 anni), sono stati donati gli acquerelli delle rispettive barche realizzati appositamente dall’artista di origine svizzera Federica Stricker.

DUE REGATE NEL GOLFO DELLA SPEZIA

Le 18 imbarcazioni partecipanti, suddivise in 4 raggruppamenti (Epoca, Classiche, Spirit of Tradition, Vele Storiche), hanno disputato due regate molto equilibrate e competitive, svoltesi con venti fino a 12 nodi di intensità nel tratto di mare compreso tra la baia di Porto Venere e l’Isola del Tino.

La manifestazione, patrocinata dal Comune di Porto Venere, è stata organizzata dall’AIVE (Associazione Italiana Vele d’Epoca); presieduta da Giancarlo Lodigiani (imbarcatosi per l’occasione a bordo di Ella del 1960 di Luca Pierini e della vittoriosa Crivizza del Segretario AIVE Gigi Rolandi e della consorte Ariella), con la collaborazione tecnica del Circolo Velico della Spezia, l’ausilio dell’ASD Forza e Coraggio, dell’Associazione Vele Storiche Viareggio, del Cantiere Valdettaro e il sostegno logistico della Porto Venere Servizi Portuali e Turistici.

A Roberta Talamoni, Consigliere AIVE, il ruolo di coordinatrice della manifestazione, mentre a Manuela Micheli, della LNI La Spezia – che ha validamente supportato l’evento coi propri mezzi – è stato affidato il ruolo di Presidente del Comitato di Regata.

Ai primi tre classificati di ogni raggruppamento è stato donato un piatto ricordo in ceramica realizzato su disegno di Giorgio Balestrero, Commodoro AIVE.

LE CURIOSITÀ, DAL MARE ALLA BANCHINA

In occasione della manifestazione, l’AIVE ha aderito all’invito rivolto dall’AVIS di Porto Venere: sul campo di regata sono state posizionate – a fini di sensibilizzazione – delle boe di colore giallo con il simbolo dell’associazione operante nell’ambito della donazione di sangue e di emocomponenti.

Anche quest’anno lo yacht Barbara del 1923 ha imbarcato un equipaggio interamente femminile al comando dello skipper Vincenzo Zaccagni.

Le Vele d’Epoca nel Golfo:
L’equipaggio interamente femminile a bordo di Barbara del 1923 (Foto P. Maccione)

Sabato pomeriggio, in occasione della presentazione al Cantiere della Memoria della mostra per i 40 dell’imbarcazione Midva del cartoonist Davide Besana, il giornalista Corrado Ricci ha presentato il giovane Gabriele Bernasco, classe 2006, studente della scuola di formazione professionale Cisita della Spezia e nipote del bisnonno Alessandro Valdettaro.

Gabriele ha appena completato uno stage di formazione, presso il Cantiere Valdettaro, lavorando al restauro di Nella (lancia a remi vincitrice nel 1933 del Palio del Golfo) e dimostrando di potere presto diventare una promessa nel recupero di scafi storici.

Nella giornata di domenica, Grifone (1963) della Marina Militare ha regatato inalberando il guidone del Trofeo Alto Tirreno in ricordo dello storico raduno di vele d’epoca svoltosi presso l’Arsenale della Spezia nel 1989.

Lo storico guidone del Trofeo Alto Tirreno del 1989, issato a bordo di Grifone per la regata di domenica 29 maggio (Foto P. Maccione)

Alla cerimonia di consegna, in banchina, ha presenziato anche il Capitano di Vascello Giuseppe Cannatà, Direttore di Marivela e vice presidente AIVE imbarcato su Artica II del 1956.

Sempre domenica, la nave scuola Amerigo Vespucci della Marina Militare ha onorato con la sua presenza il campo di regata di “Le Vele d’Epoca nel Golfo”, regalando una cartolina d’altri tempi di vela e marineria.