Vallascas (Alt): No privatizzazione aeroporto Cagliari

Vallascas (Alt): No a privatizzazione aeroporto Cagliar-Elmas

Vallascas (Alt): 

Cagliari, 24 mag. -“No alla privatizzazione dell’aeroporto di Cagliari-Elmas.

La sua cessione rischia di esporre a logiche di mercato un’infrastruttura strategica per l’economia della Sardegna e per la gestione di un sevizio pubblico essenziale.

advertisement

Il Governo intervenga per scongiurarne la privatizzazione e per evitare che si possano configurare inaccettabili situazioni di monopolio privato nella gestione degli scali aerei sardi”. 

Lo afferma Andrea Vallascas, deputato di Alternativa, che ha presentato un’interrogazione al ministro delle Infrastrutture e della mobilità sostenibili in merito alle procedure di cessione da parte della Camera di Commercio di Cagliari della Sogaer, la società di gestione dell’aeroporto “Mario Mameli” di Cagliari-Elmas. 

L’aeroporto “Mario Mameli” – spiega Vallascas – riveste un ruolo fondamentale nel complesso sistema dei trasporti dell’isola.

È il primo aeroporto sardo, con oltre 4 milioni 700mila passeggeri nel 2019 ed è l’unico dei tre aeroporti sardi a gestione pubblica”.

Una sua cessione – aggiunge – significherebbe lasciare ai privati e al mercato la gestione e il controllo di un comparto nevralgico per l’isola.

Per una regione insulare come la Sardegna il sistema dei trasporti è di vitale importanza, sia sotto il profilo del pieno e sostanziale esercizio del diritto costituzionale alla mobilità, sia per quanto attiene l’operatività del tessuto economico, soprattutto, in una regione a vocazione turistica”. 

A questo – prosegue l’esponente di Alternativa – si aggiunge l’ulteriore rischio rappresentato dal fatto che, attraverso un sistema di collegamenti e di intrecci societari, si possano determinare preoccupanti e inaccettabili situazioni di monopolio”. 

Un rischio – conclude Vallascas – che sembra sempre più concreto visto che l’aeroporto di Cagliari potrebbe essere ceduto al fondo privato americano BlackRock e ad altri investitori, tra cui anche il fondo F2i Ligantia, attualmente socio di maggioranza, con il 79,8 per cento della Geasar, la società di gestione dell’aeroporto di Olbia, e, con il 71,25 per cento, della Sogeaal, la società di gestione dell’aeroporto di Alghero.

Lo stesso fondo F2i Ligantia ha una quota dello 0,209 per cento del capitale azionario della Sogaer di Cagliari”.