Simonetta Guarino: domani e domenica a Cagliari in scena nel monologo comico 

Simonetta Guarino

Simonetta Guarino: domani e domenica a Cagliari in scena nel monologo comico 

“Memorie di una ciciona”, alla stagione di teatro da camera della Fabbrica Illuminata.

(c/o Sala Eleonora d’Arborea (in via Falzarego 35)

sabato alle 20.30 e domenica alle 19)

Nuovo appuntamento a Cagliari alla stagione di Teatro da Camera de La Fabbrica Illuminata. Domani, sabato 28 maggio (alle 20.30) e domenica 29 maggio (alle 19), nella Sala Eleonora d’Arborea (in via Falzarego 35), Simonetta Guarino è di scena col suo monologo comico Memoria di una Ciciona.

advertisement

Nella stand-up comedy “una “ciciona” in persona  e le sue memorie – scrive l’attrice genovese nelle note di regia – Cosa si aspetterà il pubblico. Beh, intanto iniziamo con una considerazione di genere : le donne sono definite molto di più dal loro aspetto rispetto ai maschietti. Per capirci nessun uomo politico è stato mai bersagliato sul proprio aspetto fisico quanto una politica donna (…) Pensate alla Merkel o a Rosi Bindi. Eppure non è che Calderoli o Brunetta  siano politici di maggior dignità o due bignè di feromoni, no? Una cicciona insomma è molto di più interessante di un ciccione per chi si dedica all’arte dello sfottò , la ciciona è una calamita di attenzioni più o meno lecite”.

E continua: “La ciciona in persona sul palco” svelerà “quel tornado di curiosità, orgia  di emozioni represse, il bullo che è in tutti noi, l’adolescente brufoloso  che invoca il Cielo di far  sprofondare nella vergogna qualcun altro più inadeguato di lui , l’eccitazione del branco, il desiderio di sentirsi finalmente dalla parte vincente, la vendetta del Super-Io, il ‘dagli all’ingordo!’ e molto altro di godurioso che i ciccioni ben conoscono e le ciccione offrono istituzionalmente come Servizio alla collettività”.  (…)

E come una strega- ciciona inviterà il pubblico ad entrare in bosco oscuro di racconti  e vicende che solo un curriculum cinquantennale di ciciona in persona potrebbero annoverare: la famigerata prova costume mai superata neppure a sette anni, la pancetta mimetizzata nei modi più improbabili, i mille e bizzarri  tentativi  di dimagrimento , le posizioni nell’arte amatoria , i duelli mortali  con le commesse dei negozi di abbigliamento e l’incontro con il Voldemort delle ciccione: il dietologo”. E “svelerà  al pubblico stesso che in fondo, tutti tutti tutti, anche i più secchi-ipocriti ,vorrebbero nella propria vita poter essere CICIONI perlomeno un giorno , almeno per un minuto“.

Biglietti: 5 euro – Informazioni prenotazioni tramite Whatsapp al numero 379 2537014 o mail all’indirizzo lafabbricailluminata@gmail.com.