Le industrie dove investire nel 2022

Uno sguardo agli ultimi anni 

Le industrie dove investire

Le industrie dove investire nel 2022

Gli ultimi anni sono stati fortemente condizionati dalla pandemia, di conseguenza alcuni settori industriali che si pensava sarebbero cresciuti hanno disilluso le attese.

Molti altri invece, soprattutto quelli legati al segmento tecnologico, hanno dimostrato di sapersi trasformare e innovare, ottenendo anche cospicui profitti. Andiamo ad analizzare i settori in crescita che dovreste considerare per i vostri investimenti. 

I SETTORI IN CRESCITA

Ci sono alcune industrie in crescita da tenere d’occhio e di cui parleremo più avanti. Adesso però vogliamo iniziare la nostra analisi parlando di uno dei settori che più di tutti ha dimostrato una costante crescita negli ultimi anni, ovvero quello legato al gioco d’azzardo. 

advertisement

Più precisamente parliamo di scommesse sportive e al casinò online. Come dimostrato dai dati e dagli analisti di settore, investire nell’industria del casinò è particolarmente vantaggioso, sia per chi vuole avviare un’attività in proprio che in franchising. Andiamo a vedere meglio nel dettaglio di cosa si tratta.

PERCHÈ INVESTIRE NEI CASINÒ ONLINE

Come affermano gli analisti di Solofinanza, il gioco online ormai non è più visto come un tabù ma come una fonte di investimento alternativo. I casinò online negli ultimi anni sono cresciuti esponenzialmente, solo nell’ultimo anno la crescita rispetto al precedente è stata del 50,47%. 

Nel 2019, secondo l’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli, il fatturato legato al gioco online è stato pari a 970 milioni di euro, di cui 830 milioni solo sui casinò online che sono cresciuti del 17% rispetto al 2018. Ogni anno la crescita è stata costante, anzi come abbiamo detto prima gli ultimi due anni è salita di oltre il 50% sull’anno precedente. 

Il fenomeno non accenna ad arrestarsi anche grazie a tutte le novità tecnologiche che sono state messe in campo dai casinò online. Parliamo ad esempio del gioco live, che permette di giocare comodi da casa con dei veri croupier e altri giocatori dal vivo. 

Oltre a questo, viene in aiuto dei casinò online anche la realtà virtuale, grazie alla quale senza uscire di casa è possibile entrare in un vero e proprio casinò virtuale e interagire con le altre persone. 

Le industrie dove investire

COME APRIRE UN CASINÒ ONLINE

Se volete dunque investire in questo settore e aprire un casinò online, dovreste considerare alcuni fattori. In primo luogo dovrete acquistare un sito web di proprietà e poi stringere accordi con una o meglio più software house che si occuperanno della fornitura di giochi quali giochi da tavolo o slot machine. 

Altro fattore determinante, per operare in Italia dovrete acquistare una licenza AAMS, da richiedere tramite un bando pubblico al Ministero dell’Economia e delle Finanze. Il costo della licenza supera i 350 mila euro ed è fondamentale anche per garantire ai giocatori adeguati standard di sicurezza. 

Se tutto questo vi spaventa, potete sempre affiliarvi ad uno dei tanti casinò presenti sul territorio come Eurobet, Snai o Sisal ed aprire un’agenzia fisica, anche se non è proprio la stessa cosa che aprire un casinò online. 

ALTRI SETTORI IN CUI INVESTIRE

Oltre al gioco d’azzardo, secondo gli analisti di FinanzaEconomiaItalia, le aziende su cui puntare sono:

  • le aziende legate alle energie rinnovabili come l’energia eolica e l’idrogeno
  • le aziende che hanno investito nel 5G
  • le aziende di caring alla persona
  • le aziende che investono sulla realtà virtuale (come i casinò online)
  • le aziende di compravendita immobili
  • le aziende di cybersicurezza

Le industrie dove investire

CONCLUSIONI

I dati degli ultimi anni parlano chiaro. Se volete investire su un settore in piena crescita, il casinò online è quello che potrebbe fare al caso vostro. Grazie anche alla regolamentazione italiana, tantissimi nuovi giocatori sono stati attratti da questo tipo di divertimento giudicato ormai garantito e sicuro. In questo modo gli operatori hanno guadagnato fiducia e soprattutto introiti esponenziali. 

Se invece volete volgere lo sguardo altrove, abbiamo visto che tutto il settore tecnologico legato al 5G e alla realtà virtuale è in forte ascesa. Rimanendo in tema tecnologico, date un occhio alla cybersicurezza, ha un ottimo potenziale. 

In tono minore ma comunque con ottime prospettive anche il settore delle energie rinnovabili come l’eolico o l’idrogeno, vera alternativa alle batterie elettriche.

Se siete invece dei tradizionalisti potete sempre rivolgervi al caro vecchio settore immobiliare, che negli anni ha saputo sempre reggere le crisi e anche reinventarsi.