“La sorpresa” di Teatro Sassari per la regia di Mario Lubino nel quarto appuntamento della rassegna “1 €uro Festival”

“La sorpresa” di Teatro Sassari per la regia di Mario Lubino nel quarto appuntamento della rassegna “1 €uro Festival”

Martedì 17 e mercoledì 18 maggio alle 21 al Teatro delle Saline prosegue la rassegna Akròama, un cartellone di undici spettacoli con le espressioni più giovani e innovative del teatro sardo e non solo.

Alle 20.30 “Microstorie” con Lea Karen Gramsdorff

Prosegue a Cagliari, al Teatro delle Saline, “1 €uro Festival”, storica rassegna ideata e diretta da Lelio Lecis per avvicinare le nuove generazioni al teatro e mostrare il panorama teatrale sardo più giovane e innovativo.

Martedì 17 e mercoledì 18 maggio andrà in scena alle 21 “La sopresa”, commedia ricca di colpi di scena scritta dal drammaturgo sassarese Cosimo Filigheddu.

Lo spettacolo, diretto da Mario Lubino, si apre con l’annuncio, tramite una telefonata, del ritorno a casa di un ricco uomo d’affari sassarese dopo dieci anni di assenza: l’uomo era misteriosamente sparito in Africa durante un viaggio di lavoro. La famiglia si prepara dunque incredula a riaccoglierlo e raccontargli cambiamenti e novità, ma anche l’uomo avrà grandi sorprese per moglie e figli.

advertisement

La vicenda si svolge in un accogliente giardino di una villa dell’alta borghesia sassarese. In scena Alessandra Spiga, Mario Lubino, Michelangelo Ghisu, Sabrina Commissario, Paolo Colorito e Pasquale Poddighe.

Lo spettacolo sarà preceduto alle 20.30 da “Microstorie” con Lea Karen Gramsdorff.

La rassegna “1 €uro Festival”, nata nel 1999 come “Teatro a mille lire”, ha conquistato negli anni un pubblico sempre più affezionato e curioso di conoscere le produzioni emergenti del teatro isolano (e non solo) con la sua straordinaria creatività e le sue capacità espressive che comprendono sperimentazione e linguaggi multimediali. A dimostrarlo, gli abbonamenti per la nuova stagione sold out in pochi giorni.

La rassegna proseguirà il 20 maggio con Anfiteatro Sud in “Chi dice donna dice Dante”; di seguito fino all’8 giugno in programma gli spettacoli di Effimero Meraviglioso, Teatro Instabile, Tragodia, la Scuola d’arte drammatica e i genovesi Lunaria. Tutti gli appuntamenti sono preceduti alle 20.30 da “Microstorie”, serie di minidrammi sulla formazione dell’attore e le sue variazioni.

Articolo precedentePlay-off Nba, Boston e Dallas in finale di Conference
Articolo successivoEsce “Un po’ di leggerezza” – Il nuovo singolo di Hermess: il cantautore bolognese 
Michael Bonannini (La Maddalena, 8 Agosto 2000), è un regista, sceneggiatore e scrittore emergente. Ha studiato al Liceo Linguistico di La Maddalena, dove si è diplomato nel 2019. Nell'estate del 2018 ha frequentato il workshop "Plus Movie And Communication Course", presso la CSUN di Los Angeles, dove ha studiato storia del cinema e copywriting. Tra il 2019 e il 2020 ha frequentato la "Scuola di Altaformazione per Sceneggiatori Cinetelevisivi", (Associazione Script&Film), dove ha appreso le tecniche dello story-telling e della sceneggiatura cinetelevisiva. Il suo primo lavoro è del 2019, quando ha prodotto, scritto, diretto e interpretato il suo primo cortometraggio: "Arrivederci Casa", disponibile su YouTube. Durante l'estate 2020 ha prodotto, scritto e diretto il suo secondo cortometraggio: "Il Ragazzo Che Collezionava L'Uomo Ragno", anch'esso disponibile su YouTube. Il corto è stato proiettato fuori concorso al Premio Solinas 2020. Nell'Ottobre del 2020 si è trasferito a Cagliari per frequentare l' "Accademia D'Arte di Cagliari", nella triennale di Scrittura Creativa e Editoria, dove si è formato come scrittore, editor, correttore di bozze, blogger, poeta e giornalista. E' iscritto regolarmente alla Creative Writers Italia, con riconoscimento MISE. Il suo primo libro, "Spento: Parole di un cuore spezzato" è in tutte le Librerie e Store Online.