Il Cagliari calcio: squadra affidata ad Inzaghi?

Serie B: Cagliari e Genoa

Il Cagliari calcio: squadra affidata ad Inzaghi?

Difficile digerire la delusione legata alla retrocessione. Il Cagliari sa che poteva e doveva fare di più almeno nell’ultima sfida della stagione, ma non c’è molto tempo per guardare al passato. La prossima stagione sarà determinante per comprendere effettivamente se il progetto della società è valido e solido.

Serie B: non sarà una passeggiata

Ciò che è certo è che non sarà una passeggiata affrontare la prossima competizione cadetta. La Serie B è da sempre, per antonomasia, una competizione molto complessa, sotto molti punti di vista. Nell’attesa di comprendere quale squadra tra Padova e Palermo vincerà i Playoff di Serie C e approderà in Serie B, fa già impressione notare quante avversarie di altissimo livello saranno presenti nella prossima stagione.

C’è già chi parla, infatti, di un campionato di “A2”, più che di B. Ci sono una serie di squadre che parteciperanno, le quali hanno racimolato un numero davvero impressionante di gare in massima divisione; questo sta a significare quanto sarà alto il livello. La squadra con più presenze in Serie A sarà proprio il Cagliari, ma ci sono squadre come Bari, Benevento, Ascoli, Genoa e Parma che daranno sicuramente del filo da torcere ai sardi.

advertisement

Prevedere cosa potrà succedere il prossimo anno è molto complicato: sarà interessante notare cosa indicheranno i vari bookmakers, come quelli presenti sul sito lescommessesportive, ed in base alle previsioni farsi un’idea.

Importanza della progettazione

La progettazione assumerà, quindi, una importanza fondamentale. Non soltanto perché il campionato sarà molto complesso e caratterizzato da un livello agonistico impressionante, ma anche perché comincerà prima rispetto agli anni precedenti.

Il breve tempo ha spinto la società ad attivarsi già sul mercato: per esempio, è stato reso ufficiale l’acquisto a titolo definitivo di Raoul Bellanova, terzino destro classe 2000, che è stato acquistato dal Bordeaux. Il contratto è in scadenza il 30 giugno 2026: questo giovane difensore ha disputato sicuramente una stagione sopra le aspettative ed ha attirato tantissime squadre di alto livello. Ottima mossa, quindi, da parte della società.

Ma la base di partenza dovrà essere rappresentata, senza alcun dubbio, dall’allenatore. Ad oggi, le voci sono molto discordanti ma si stanno indirizzando univocamente verso un nome: Filippo Inzaghi. Stando alle ultime notizie, l’ex presidente del Cagliari, Massimo Cellino, è stato di recente contattato da Tommaso Giulini per contrattare l’arrivo del tecnico ex Benevento.

L’ex bomber del Milan è in una situazione molto complessa con il Brescia, alla cui presidenza c’è proprio Cellino, e vedrebbe di buon occhio un addio: la stessa relazione tra il tecnico e il presidente delle Rondinelle è praticamente ai limiti della tollerabilità. Il contratto dovrebbe essere risolto in maniera consensuale proprio nei prossimi giorni: ecco allora che il patron del Cagliari Giulini ha forzato la mano per arrivare all’allenatore. Il suo profilo non dispiace affatto a tutto l’ambiente sardo e non ci sarebbe una sorta di tira e molla, vista la situazione complessa con la sua attuale società. Di certo si dovrà guardare anche ad altre offerte che potrebbero allettare il tecnico…

Il Cagliari calcio

Il Cagliari calcio