Ferrari In Centro Cavour

Ferrari In Centro Cavour: 25 straordinari esemplari della "rossa" di Maranello in arrivo dal Lussemburgo sfileranno per le vie del centro storico sassarese.

Ferrari In Centro Cavour

Ferrari In Centro Cavour

Ferrari In Centro Cavour: 25 straordinari esemplari della “rossa” di Maranello in arrivo dal Lussemburgo sfileranno per le vie del centro storico sassarese.

Il fascino di un marchio storico, simbolo riconosciuto nel mondo di italianità e di stile: Ferrari.

Il rosso, colore della passione, colore che racconta di un’epoca lontana in cui la Ferrari era status simbol e sinonimo di eleganza e design.

Il cavallino di Maranello, immagine che richiama alla mente imprese epiche vissute ad altissima velocità sui tornanti delle più affascinanti capitali Europee e del mondo.

advertisement

Dal mondo a Sassari, per una giornata. Una sola giornata ma ad alto tasso d’eleganza e di stile, colorata di rosso Ferrari e da vivere all’ombra della storia del cavallino e degli storici palazzi del centro storico di Sassari, di via Cavour.

Accadrà martedì 24 maggio 2022, a partire dalle ore 15 ed a scalare verso il tramonto sino alle ore 19. Accadrà in via Cavour. Accadrà per convinta volontà del CCN Centro Cavour del presidente Gavino Macciocu in collaborazione con l’Associazione Ferrari Club Sassari e grazie alla preziosa partecipazione del Ferrari Club Lussemburgo.

Accadrà in occasione della prima edizione di “Ferrari in Centro Cavour”, evento che si candida ad essere appuntamento da “rosso” sul calendario: un raduno Ferrari di altissimo livello, con ben 25 esemplari fra i più rari e belli a scendere dal nord Europa e sfilare per le strade dell’Isola con passerella centrale proprio in via Cavour.

I contatti erano stati avviati nel 2019 ad opera dell’allora presidente dell’Associazione Ferrari Club Sassari Schintu.

Il Ferrari Club Lussemburgo accetta l’invito: i possessori di alcuni importanti esemplari, esponenti dell’alta finanza, collezionisti e uomini d’affari lussemburghesi, esprimono  la voglia di visitare l’Isola; il Ferrari Club Sassari ha fornito tutto l’appoggio necessario, la casa madre di “Maranello” ha fatto da filo conduttore, l’Associazione CCN Cavour ha messo la ciliegina sulla torta, organizzando una vera e propria sfilata interamente dedicata al Cavallino mettendo in campo tutta la rinomata accoglienza sarda e sassarese.

Il Covid aveva fatto saltare i piani, ma il 2022 ha riportato entusiasmo e consiglio – alla presidenza del Club Ferrari sassarese ora c’è la signora Baldinu –  dando forma all’idea che si appresta a divenire concreta realtà: stessa base, stessa modalità, stesse attese. 

Le 25 Ferrari sono sbarcate sabato a Olbia, accolti dall’attuale vice presidente sassarese Schintu. Maranello ha fatto sì che gli ospiti del Lussemburgo ottenessero dei pass utili a visitare alcune località esclusive della Costa Smeralda, poi giù verso Santa Teresa e Castelsardo, il tutto prima dell’arrivo a Sassari e della successiva discesa verso Bosa – spettacolare quella parte di tracciato – con percorso che prevede Cagliari come ultima e conclusiva tappa del viaggio. 

Il ccn Centro Cavour, oltre ad avvalersi della collaborazione di numerosi Enti, Associazioni, professionisti e strutture ricettive, può contare sull’apporto e supporto della Regione Sardegna – Assessorato del Turismo, Artigianato e Commercio, della Provincia di Sassari (settore Ambiente), del Comune di Sassari, della Polizia Municipale, della Camera di Commercio del nord Sardegna, della Fondazione di Sardegna, del Banco di Sardegna, di Character, di Engie Energia, dello studio consulenze Carlo Sardara, di Reale Mutua Assicurazioni, della Polisportiva Dinamo Sassari, di numerosi e qualificati operatori dell’arte e della cultura e degli associati del Centro Cavour che volontariamente prestano tempo ed entusiasmo all’organizzazione ed allo svolgersi delle iniziative.

Articolo precedenteVivi il Mare Festival – 1° Edizione
Articolo successivoCompagnia Teatro Sassari – “La partenza di Enrico”
Michael Bonannini (La Maddalena, 8 Agosto 2000), è un regista, sceneggiatore e scrittore emergente. Ha studiato al Liceo Linguistico di La Maddalena, dove si è diplomato nel 2019. Nell'estate del 2018 ha frequentato il workshop "Plus Movie And Communication Course", presso la CSUN di Los Angeles, dove ha studiato storia del cinema e copywriting. Tra il 2019 e il 2020 ha frequentato la "Scuola di Altaformazione per Sceneggiatori Cinetelevisivi", (Associazione Script&Film), dove ha appreso le tecniche dello story-telling e della sceneggiatura cinetelevisiva. Il suo primo lavoro è del 2019, quando ha prodotto, scritto, diretto e interpretato il suo primo cortometraggio: "Arrivederci Casa", disponibile su YouTube. Durante l'estate 2020 ha prodotto, scritto e diretto il suo secondo cortometraggio: "Il Ragazzo Che Collezionava L'Uomo Ragno", anch'esso disponibile su YouTube. Il corto è stato proiettato fuori concorso al Premio Solinas 2020. Nell'Ottobre del 2020 si è trasferito a Cagliari per frequentare l' "Accademia D'Arte di Cagliari", nella triennale di Scrittura Creativa e Editoria, dove si è formato come scrittore, editor, correttore di bozze, blogger, poeta e giornalista. E' iscritto regolarmente alla Creative Writers Italia, con riconoscimento MISE. Il suo primo libro, "Spento: Parole di un cuore spezzato" è in tutte le Librerie e Store Online.