“Due fratelli” – Effimero Meraviglioso

Effimero meraviglioso con "Due fratelli" nel nuovo appuntamento per 1 €uro Festival.

“Due fratelli” – Effimero Meraviglioso

Effimero meraviglioso con “Due fratelli” nel nuovo appuntamento per 1 €uro Festival.

Martedì e mercoledì al Teatro delle Saline prosegue la rassegna Akròama, un cartellone di undici spettacoli con le espressioni più giovani e innovative del teatro sardo e non solo.
Alle 20.30 “Microstorie” con Marta Proietti Orzella.

Prosegue a Cagliari, al Teatro delle Saline, “1 €uro Festival”, storica rassegna ideata e diretta da Lelio Lecis per avvicinare le nuove generazioni al teatro e mostrare il panorama teatrale sardo più giovane e innovativo.

Martedì 24 e mercoledì 25 maggio alle 21 sarà in scena “Due fratelli”, produzione della compagnia sarda Effimero Meraviglioso per la regia di Maria Assunta Calvisi su un testo di Fausto Paravidino.

E’ una tragedia claustrofobica che si consuma fra le quattro pareti di una cucina dove due fratelli, Boris e Lev, e la loro coinquilina Erika, convivono attraverso i piccoli riti della quotidianità che nascondono tensioni, provocazioni, odio fino ad arrivare a violenze verbali e non solo.

advertisement

Sul palco Noemi MedasFederico Giaime Nonnis e Leonardo Tomasi.

Venerdì 27 e sabato 28 maggio vedremo “Ciranò” della compagnia Teatro Instabile, testo di Edmond Rostand con la regia di Aldo Sicurella.

Entrambi gli spettacoli saranno preceduti alle 20.30 da “Microstorie” con Marta Proietti Orzella.

La rassegna proseguirà fino all’8 giugno con le compagnie Tragodia, la Scuola d’arte drammatica e Origamundi.

Tutti gli appuntamenti sono preceduti da “Microstorie”, serie di minidrammi sulla formazione dell’attore e le sue variazioni.

La rassegna “1 €uro Festival”, nata nel 1999 come “Teatro a mille lire”, ha conquistato negli anni un pubblico sempre più affezionato e curioso di conoscere le produzioni emergenti del teatro isolano (e non solo) con la sua straordinaria creatività e le sue capacità espressive che comprendono sperimentazione e linguaggi multimediali.

A dimostrarlo, gli abbonamenti per la nuova stagione sold out in pochi giorni.

Articolo precedenteStrage di Capaci – Fervicredo
Articolo successivo23 maggio 1992, 30 anni fa la strage di Capaci
Michael Bonannini (La Maddalena, 8 Agosto 2000), è un regista, sceneggiatore e scrittore emergente. Ha studiato al Liceo Linguistico di La Maddalena, dove si è diplomato nel 2019. Nell'estate del 2018 ha frequentato il workshop "Plus Movie And Communication Course", presso la CSUN di Los Angeles, dove ha studiato storia del cinema e copywriting. Tra il 2019 e il 2020 ha frequentato la "Scuola di Altaformazione per Sceneggiatori Cinetelevisivi", (Associazione Script&Film), dove ha appreso le tecniche dello story-telling e della sceneggiatura cinetelevisiva. Il suo primo lavoro è del 2019, quando ha prodotto, scritto, diretto e interpretato il suo primo cortometraggio: "Arrivederci Casa", disponibile su YouTube. Durante l'estate 2020 ha prodotto, scritto e diretto il suo secondo cortometraggio: "Il Ragazzo Che Collezionava L'Uomo Ragno", anch'esso disponibile su YouTube. Il corto è stato proiettato fuori concorso al Premio Solinas 2020. Nell'Ottobre del 2020 si è trasferito a Cagliari per frequentare l' "Accademia D'Arte di Cagliari", nella triennale di Scrittura Creativa e Editoria, dove si è formato come scrittore, editor, correttore di bozze, blogger, poeta e giornalista. E' iscritto regolarmente alla Creative Writers Italia, con riconoscimento MISE. Il suo primo libro, "Spento: Parole di un cuore spezzato" è in tutte le Librerie e Store Online.