Dopo la versione completamente in digitale del 2020 e quella mista del 2021, finalmente l’edizione 2022 di Monumenti Aperti vedrà, sino al 5 giugno, il ritorno di volontari e pubblico nei monumenti, nelle strade e nelle piazze di 38 comuni della Sardegna

Per la prima volta, la manifestazione si terrà sotto l'Alto Patrocinio del Parlamento Europeo.

Dopo la versione completamente in digitale del 2020 e quella mista del 2021, finalmente l’edizione 2022 di Monumenti Aperti vedrà, sino al 5 giugno, il ritorno di volontari e pubblico nei monumenti, nelle strade e nelle piazze di 38 comuni della Sardegna

Nell’autunno spazio al programma nazionale.

Per la prima volta, la manifestazione si terrà sotto l’Alto Patrocinio del Parlamento Europeo.

“Il nostro bello, insieme ci prendiamo cura del tempo”, è il titolo di questa edizione che intende richiamare l’eredità culturale riconosciuta come uno spazio condiviso dove agire per lo sviluppo sociale, economico e ambientale dei territori, e all’interno del quale rispettare quei principi di sostenibilità e benessere che sono al centro dell’impegno contemporaneo.

La XXVI edizione di Monumenti Aperti, curata e coordinata dall’associazione Imago Mundi OdV, nel fine settimana  del 14 e il 15 maggio arriva a Monserrato, Pula, Serramanna e Villanovafranca dove grazie alla volontà e l’impegno delle amministrazioni comunali e alla passione dei volontari, saranno aperti complessivamente 27 monumenti: chiese, musei, edifici civili, siti archeologici e naturalistici

advertisement

A  MONSERRATO, che partecipa per la settima volta, si potranno visitare gratuitamente 11 monumenti sabato dalle 16 alle 20 e domenica dalle 10 alle 13 e dalle 16 alle 20.

Nel comune di PULA, che prende parte per la nona volta  alla manifestazione, saranno aperti 5 monumenti (sabato 14 e domenica 15 maggio dalle 9 alle 13 e dalle 15 alle 19).

Anche SERRAMANNA per questa sua sesta edizione apre 5 monumenti (sabato dalle 10 alle 13 e dalle 16 alle 20, domenica 15 dalle 10 alle 13 e dalle 16 alle 20), mentre a VILLANOVAFRANCA, nella sua edizione numero diciassette, i monumenti saranno 6  (sabato dalle 16 alle 19.30 e domenica dalle 09.30 alle 13 e dalle 15 alle 20). I comuni di SERRAMANNA e VILLANOVAFRANCA aderiscono a Gusta la città con attività di ristorazione che aprono nelle giornate di Monumenti Aperti affinché la partecipazione alla Manifestazione sia più piacevole e godibile.

Per tutte le informazioni dettagliate, sulle iniziative speciali, su disposizioni e orari consultare la brochure e il sito https://monumentiaperti.com/it/ nelle pagine dedicate al singolo comune.

Nello stesso fine settimana saranno aperti i monumenti anche ad Alghero, Dorgali, Oristano, Ovodda, oltre a Carbonia e Padria che non hanno aperto i loro monumenti nella data prevista, a causa del maltempo.