1° maggio di lutto con 422 lavoratori morti nei primi 4 mesi del 2022

morti sul lavoro
di Carlo Soricelli,
curatore dell’Osservatorio indipendente Caduti sul Lavoro

 

422 lavoratori morti sul lavoro, nei primi 4 mesi del 2022.

Brianza. Ambra ha perso la vita a 29 anni in un incidente con uno scooter delle poste mentre faceva consegne, è morta dopo un giorno di agonia: i familiari hanno donato gli organi della povera giovane.

advertisement

Roma. Ancora poco chiare le dinamiche della morte di Fabio Palotti, trovato dopo 15 ore nel vano dell’ascensore, probabilmente morto giovedì pomeriggio, ma nessuno si è accorto per una sera e una notte intera della sua morte. Com’è possibile tutto questo in un Ministero dove lavorano centinaia di persone? Poi poteva lavorare solo?

Milano. Rosario Fresina un operaio, è morto dilaniato dal tornio su cui stava lavorando? le protezioni c’erano? Impossibile, altrimenti non poteva essere trascinato e dilaniato dal mandrino del tornio.

Oristano. Un anziano agricoltore ha perso la vita cadendo sulla motozappa e il suo corpo è stato dilaniato dalle lame del mezzo. Già 49 gli agricoltori che hanno perso la vita schiacciati dal trattore dall’inizio dell’anno

Taranto. Un edile di 51 anni ha perso la vita colpito da un pezzo di gru che gli è crollata addosso.

Come vedete nessuna categoria è al riparo da questa carneficina. Poi non dimentichiamoci che altrettanti lavoratori perdono la vita sulle strade e in itinere, molte anche le donne.

Io oggi non festeggerò e porterò il lutto al braccio.

Domani sera alle ore 23,35 su RAI 1 nella trasmissione Via delle Storie ci sarà un servizio su di me, sui motivi che mi hanno spinto ad aprire l’Osservatorio e sulla mia attività artistica di artista sociale.

Ecco le ultime cinque vittime sul lavoro che sono uno spaccato delle categorie con più morti sul lavoro

OSSERVATORIO NAZIONALE DI BOLOGNA MORTI SUL LAVORO

Dall’inizio dell’anno sono morti 429 lavoratori, 210 di questi sui luoghi di lavoro i rimanenti in itinere e sulle strade, In questi “numeri” ci sono anche i morti sul lavoro non assicurati all’INAIL (oltre 4000000 di lavoratori e i morti in nero)

49 agricoltori schiacciati dal trattore nel 2022.

Autotrasportatori morti: 30 morti (40 con i dispersi dell’incendio traghetti Grimaldi di cui non si hanno più avuto notizie da due mesi)

I morti sul lavoro nelle Regioni nel 2022: a questi occorre aggiungere almeno altrettanti lavoratori morti sulle strade e in itinere che sono considerati a tutti gli effetti morti per infortuni sul lavoro, ma che è opportuno tenere separati per non generale confusione, un conto è un lavoratore che muore sui luoghi di lavoro, un altro se muore sulle strade o in itinere

Lombardia 31, Piemonte 23, Veneto 18, Campania 17, Lazio 14, Calabria 10, Emilia Romagna 10, Sicilia 9, Toscana 8, Trentino Alto Adige 11, Puglia 9, Sardegna 6, Umbria 3, Marche 5, Friuli Venezia Giulia 3, Valle d’Aosta 2, Molise 1, Liguria 2, Abruzzo 2.