Tecnologia da record: innovazione per sport, benessere e salute

Il 6 maggio a Pula la scienza entra in campo con Sardegna ricerche, con l'uso di una nuova tecnologia.

La scienza entra in campo con innovazioni da record. Le nuove frontiere dello sport e del benessere saranno al centro del convegno “Tecnologia, sport, salute. Nuovi orizzonti per le scienze dello sport e dell’esercizio fisico”. In programma per il prossimo 6 maggio a Pula, al Parco scientifico e tecnologico di Sardegna Ricerche.

La programmazione del convegno

L’uso dei dispositivi wearable – i device indossabili capaci di registrare ogni tipo di parametro – e della realtà aumentata, per migliorare i piani di allenamento e le strategie per valutare le capacità motorie degli atleti, saranno l’oggetto della prima sessione. Durante i lavori gli esperti, nazionali e internazionali, si confronteranno anche su vacanze e attività fisica. Consiste nell’allenamento in contesti naturalistici, o il turismo del benessere, per passare dalle 5 stelle alle 5 mele.

La seconda parte del convegno sarà invece dedicata alla medicina personalizzata, all’uso delle smart technologies e dell’attività fisica nel contrasto di alcune patologie. Gli interventi di ricercatori e docenti si concentreranno su molteplici problematiche. Prevenzione delle malattie metaboliche, sullo sport e gli ormoni, sull’allenamento specifico per le donne alle prese con l’osteoporosi oltre che sugli esercizi per la terza età.

advertisement

La giornata si concluderà con una tavola rotonda. Gli atleti isolani si confronteranno con le aziende del settore che presenteranno le loro novità come il personal trainer virtuale, un dispositivo per le valutazioni cardio-dinamiche da remoto o per l’analisi avanzata dei dati.

«La rivoluzione digitale sta trasformando anche il mondo del benessere. Il convegno, oltre a fare il punto sugli studi più all’avanguardia, servirà anche ad accorciare le distanze tra ricerca e sport, tra laboratori e campi da gioco, per favorirne l’incontro e lo scambio di idee», ha rimarcato Maria Assunta Serra, direttore generale di Sardegna Ricerche.

Progetto LABSMS

Il convegno sarà anche l’occasione per presentare il progetto LABSMS. Si tratta di un Laboratorio-Campus innovativo dove i risultati più recenti di studi e analisi verranno misurati e calati nella pratica. L’obiettivo è quello di diventare punto di raccordo tra ricerca teorica e pratica sportiva.  Il Labsms – Laboratorio di Scienza e tecnica dell’esercizio Fisico, dello sport e delle attività motorie preventive e adattate – , nasce dalla collaborazione tra Sardegna Ricerche, il dipartimento di Scienze mediche e sanità pubblica dell’Università di Cagliari e l’Ufficio scolastico regionale della Sardegna.

Leggi anche: A Cagliari il seminario ‘Realtà virtuale e realtà aumentata”

Visita il sito del parco: https://www.facebook.com/pulavventura/