Municipio Roma V: chioschi ex edicole chiusi da anni

Municipio Roma V:

Municipio Roma V, chioschi ex edicole chiusi da anni IdD interroga Gualtieri e Caliste

Il movimento presieduto da Antonello De Pierro denuncia la presenza di chioschi ormai inutilizzati da anni nel V Municipio di Roma;

ed interroga il sindaco Gualtieri circa l’esistenza di un piano di bonifica su tutto il territorio romano di queste ex edicole ormai a disposizione solo dei writer.

Roma 19 aprile 2022:

advertisement

I consiglieri ombra del movimento Italia dei Diritti presieduto dal noto giornalista romano Antonello De Pierro continuano nella loro opera:

scovare e documentare le storture dell’amministrazione Gualtieri a Roma.

Il vice responsabile per il V Municipio del movimento IdD Giancarlo Villani ha trovato nel territorio di sua competenza due chioschi che fino a qualche tempo fa ospitavano due edicole.

Questi ancora fanno parte dell’arredo urbano della città pur essendo inutilizzati da anni.

“Ormai con internet i quotidiani cartacei sono sempre meno di moda, e se prima avere un edicola era l’aspirazione di molti, adesso tante sono quelle che stanno chiudendo

esordisce così Giancarlo Villani nel documentare l’occupazione ormai inutile del suolo pubblico nel V Municipio di Roma da parte di due chioschi  –

e molte di esse non erano ubicate tra le quattro mura di un fabbricato, ma in dei chioschi sparsi per la città.

Ebbene una volta chiuse le edicole, molti di questi chioschi sono ancora presenti tra le vie capitoline.

A disposizione dei molti writer che bomboletta spray alla mano si divertono ad esprimere la loro arte.

Al di là del fatto che alcuni disegni sono anche fatti molto bene ed è piacevole guardarli – prosegue Villani

il suolo occupato inutilmente da questi chioschi, se rimossi, potrebbe essere utile per altri scopi come ad esempio per creare posti auto che a Roma non sono mai abbastanza.

Ed invece in via della primavera di fronte al civico 129 ed in largo dei nelumbi sempre in zona V Municipio – conclude Villani –

questi due chioschi insistono sul suolo pubblico con Lupin III e Batman a fare la guardia”.

Il responsabile provinciale romano del movimento Italia dei Diritti che ricopre anche la carica di responsabile per la Politica Interna Carlo Spinelli interviene interrogando il sindaco Roberto Gualtieri ed il presidente del V Municipio Mauro Caliste:

“Vogliamo sapere dalle due cariche istituzionali in questione e cioè il sindaco Gualtieri e il presidente del V Municipio di Roma Caliste se è prevista una bonifica del territorio cittadino da questi chioschi;

sia nel Municipio  in questione ma, e questa domanda è rivolta al solo Sindaco, anche su tutta la città di Roma.

O vengono riutilizzati questi chioschi destinandoli ad altro uso, o vengono tolti per lasciare spazio a ciò che veramente serve a Roma.

A cosa serve ancora la loro presenza sul suolo capitolino?

Sinceramente questo non lo capiamo.

Speriamo che qualcuno ci dia una risposta e soprattutto la dia ai cittadini di Roma. Concludo – chiosa Spinelli

ringraziando Giancarlo Villani consigliere ombra del movimento Italia dei Diritti per Roma e vice responsabile del V Municipio.

Per la solerzia con la quale si presta al controllo del territorio e a documentare i disservizi e il degrado in cui alcune zone della Capitale ancora versano”.