Mercoledì alle 18 all’Auditorium del Conservatorio gli allievi interpretano celebri pagine di Schumann

Torna al Conservatorio di Cagliari, per la sesta tappa, la rassegna Viaggio musicale nel Romanticismo tedesco.

Mercoledì alle 18 all’Auditorium del Conservatorio gli allievi interpretano celebri pagine di Schumann

Torna al Conservatorio di Cagliari, per la sesta tappa, la rassegna Viaggio musicale nel Romanticismo tedesco.

Mercoledì 27 aprile alle 18 l’Auditorium di Piazza Porrino 1 ospiterà un raffinato concerto interamente dedicato alle musiche di Robert Schumann (1810-1856), capostipite ed esponente di spicco del Romanticismo musicale.

Dopo quello dello scorso 21 aprile, si tratta del secondo appuntamento della rassegna incentrato per intero sull’opera di Schumann, l’artista che forse più di chiunque altro incarnò l’ideale romantico della perfetta corrispondenza tra rigore formale e intuizione fantastica.

Protagonisti della serata, organizzata dal Conservatorio “G.P. da Palestrina” nell’ambito della Stagione concertistica 2022, saranno, anche in questa occasione, giovani e talentuosi allievi e allieve dell’Ente musicale cagliaritano.

advertisement

Il programma del concerto prevede:
Arabeske op. 18 (Zaira Maccario, pianoforte);

Frauenliebe und Leben op. 42 (Claudia Spiga, soprano; Valentino Serafini, pianoforte);
Novellette op. 21 n. 1 e 2 (Nicola Madeddu, pianoforte); Studi sinfonici op. 13 (Francesco Ghiglieri, pianoforte).

Inaugurata lo scorso 22 marzo, la rassegna, organizzata dal Conservatorio “G.P. da Palestrina” di Cagliari, prevede un ciclo di conferenze, masterclass e concerti alla scoperta dei filosofi, dei poeti e, soprattutto, delle grandi città protagoniste della cultura tedesca del XIX secolo così indissolubilmente legate alla grande stagione del Romanticismo musicale. 

Articolo precedenteDal 13 al 15 Maggio decine di appuntamenti con chef e scrittori a Food&Book – Il Festival si aprirà con una lectio magistralis dello storico Donald Sassoon
Articolo successivoLippi “Scudetto da decidere, campionato Juve discreto”
Michael Bonannini (La Maddalena, 8 Agosto 2000), è un regista, sceneggiatore e scrittore emergente. Ha studiato al Liceo Linguistico di La Maddalena, dove si è diplomato nel 2019. Nell'estate del 2018 ha frequentato il workshop "Plus Movie And Communication Course", presso la CSUN di Los Angeles, dove ha studiato storia del cinema e copywriting. Tra il 2019 e il 2020 ha frequentato la "Scuola di Altaformazione per Sceneggiatori Cinetelevisivi", (Associazione Script&Film), dove ha appreso le tecniche dello story-telling e della sceneggiatura cinetelevisiva. Il suo primo lavoro è del 2019, quando ha prodotto, scritto, diretto e interpretato il suo primo cortometraggio: "Arrivederci Casa", disponibile su YouTube. Durante l'estate 2020 ha prodotto, scritto e diretto il suo secondo cortometraggio: "Il Ragazzo Che Collezionava L'Uomo Ragno", anch'esso disponibile su YouTube. Il corto è stato proiettato fuori concorso al Premio Solinas 2020. Nell'Ottobre del 2020 si è trasferito a Cagliari per frequentare l' "Accademia D'Arte di Cagliari", nella triennale di Scrittura Creativa e Editoria, dove si è formato come scrittore, editor, correttore di bozze, blogger, poeta e giornalista. E' iscritto regolarmente alla Creative Writers Italia, con riconoscimento MISE. Il suo primo libro, "Spento: Parole di un cuore spezzato" è in tutte le Librerie e Store Online.