Le ombre sulle assunzioni del personale sanitario

Le ombre sulle assunzioni del personale sanitario

Le ombre sulle assunzioni del personale sanitario

La smentita dell’assessore Nieddu alla nota della Direzione Generale dell’Assessorato della Sanità, alle 8 ASL non convince.

La nota della DG: “si comunica che è in corso di approvazione da parte della Giunta Regionale una delibera per l’assegnazione di budget transitori alle Asl per l’assunzione di personale dipendente, nelle more dell’approvazione dei PTFP 2022-2024. In attesa dell’approvazione della delibera, le ASL, ancora prive di dotazione organica sono invitate a non attivare procedure di reclutamento di personale compreso lo scorrimento di graduatorie in essere”, ha suscitato forti reazioni nel mondo sanitario e nei territori tanto da imporre all’Assessore una retromarcia: «Le assunzioni nel settore dell’assistenza medica necessarie in Sardegna non sono bloccate e tutte le graduatorie già pubblicate per il reclutamento del personale sanitario sono in fase di scorrimento per il numero di posti previsto dai concorsi già banditi e conclusi, senza alcuna limitazione».

La Rete Sarda denuncia il persistere della carenza del personale sanitario che paralizza interi ospedali e i pochi servizi territoriali che resistono alla chiusura. Dai laboratori di analisi (Iglesias/CTO) penalizzati per mancanza di personale, al crescente numero di sedi vacanti di Medicina di base in tutta la Sardegna.

Per la seconda volta la pubblicazione di graduatorie sbagliate per la medicina di base, esposte a ricorsi, allungano i tempi di assegnazione e accrescono l’emergenza per la salute di intere comunità. Sono 45 le sedi del 2019 ancora da assegnare e che si sommano a quelle del 2020. Le sedi carenti del 2021 potrebbero non essere neppure individuate.

advertisement

 

Preoccupa l’ambiguità dell’Assessorato sul reclutamento del personale sanitario e il blocco delle graduatorie ufficiali.

Non vorremmo che si concedesse alle 8 Asl neo-istituite, il potere di assumere il personale a proprio piacimento “com fan tutti”, con la formula del tempo determinato per poi stabilizzare.

La Rete Sarda auspica che nessuna prevaricazione avvenga a danno del personale in graduatoria e che si accelerino i tempi di assunzione nella massima della trasparenza.

Le 8 Asl, istituite in un momento assai drammatico per la nostra Sanità non hanno prodotto alcun miglioramento del pubblico servizio, in egual misura della ASL Unica, istituita dalla precedente Giunta.

I giochi di spartizione del potere, attraverso le Asl, hanno concorso al crollo del sistema sanitario pubblico. Poco cambia che sia Asl Unica con sede a Sassari o numerose piccole Asl diffuse, in attesa di essere organizzate chissà come e per quali funzioni.

La Sanità continua ad essere la prima vittima della Politica.

Articolo precedenteBarbuscia sceglie Filippo Bencivenni nella smart e-cup 2022
Articolo successivoPresentazione dello studio politiche per i cambiamenti climatici e sviluppo dei piani d’azione per l’energia sostenibile e il clima per i comuni della Ras
Michael Bonannini (La Maddalena, 8 Agosto 2000), è un regista, sceneggiatore e scrittore emergente. Ha studiato al Liceo Linguistico di La Maddalena, dove si è diplomato nel 2019. Nell'estate del 2018 ha frequentato il workshop "Plus Movie And Communication Course", presso la CSUN di Los Angeles, dove ha studiato storia del cinema e copywriting. Tra il 2019 e il 2020 ha frequentato la "Scuola di Altaformazione per Sceneggiatori Cinetelevisivi", (Associazione Script&Film), dove ha appreso le tecniche dello story-telling e della sceneggiatura cinetelevisiva. Il suo primo lavoro è del 2019, quando ha prodotto, scritto, diretto e interpretato il suo primo cortometraggio: "Arrivederci Casa", disponibile su YouTube. Durante l'estate 2020 ha prodotto, scritto e diretto il suo secondo cortometraggio: "Il Ragazzo Che Collezionava L'Uomo Ragno", anch'esso disponibile su YouTube. Il corto è stato proiettato fuori concorso al Premio Solinas 2020. Nell'Ottobre del 2020 si è trasferito a Cagliari per frequentare l' "Accademia D'Arte di Cagliari", nella triennale di Scrittura Creativa e Editoria, dove si è formato come scrittore, editor, correttore di bozze, blogger, poeta e giornalista. E' iscritto regolarmente alla Creative Writers Italia, con riconoscimento MISE. Il suo primo libro, "Spento: Parole di un cuore spezzato" è in tutte le Librerie e Store Online.