Agririnascere: progetto su inclusione sociale di Coldiretti Cagliari

Agririnascere

L’agricoltura sociale riveste un ruolo sempre più importante per l’inclusione lavorativa dei soggetti deboli.

E’ quanto avviene anche grazie al progetto Agririnascere-Rinascere in agricoltura in corso nel Sulcis finanziato dal GAL Sulcis Iglesiente, Capoterra e Campidano di Cagliari grazie alla misura 16.9 del Programma di sviluppo rurale che sta coinvolgendo diversi ragazzi svantaggiati segnalati dai servizi sociali dei Comuni di San Giovanni Suergiu, Sant’Antioco ed ospiti nella Comunità Sa Nuxi di Nuxis.

Si tratta di invalidi psichici, fisici e sensoriali, soggetti in trattamento psichiatrico che grazie al progetto stanno svolgendo dei laboratori nelle aziende agricola a contatto con la terra e gli animali.

Il progetto sarà presentato martedì 5 aprile alle 16.30 da tutti i protagonisti nel corso di un webinar (il link può essere richiesto all’indirizzo anna.cossu@coldiretti.it). A parlarne saranno, infatti, il capofila Impresa verde, le aziende agricole, gli educatori e gli stessi ragazzi.

Sarà anche l’occasione per conoscere la proposta di legge e il programma elaborato da Coldiretti e Campagna Amica sull’agricoltura sociale che sarà presentato dal direttore nazionale di Campagna Amica Carmelo Troccoli. Moderati dal direttore di Coldiretti Sardegna Luca Saba, interverranno anche la vice presidente della Giunta regionale Alessandra Zedda, la dirigente dell’assessorato all’Agricoltura Maria Giuseppina Cireddu, oltre ai sindaci di San Giovanni Suergiu e di Sant’Antioco, al presidente e direttore del Gal Sulcis Iglesiente. Le conclusioni saranno affidate al presidente provinciale di Coldiretti Cagliari Giorgio Demurtas.

advertisement