Ucraina – Aiuti dell’Oipa agli animali arrivati a Leopoli e distribuiti all’interno con un’estenuante staffetta

Ucraina - Aiuti dell'Oipa agli animali arrivati a Leopoli e distribuiti all'interno con un'estenuante staffetta

Ucraina – Aiuti dell’Oipa agli animali arrivati a Leopoli e distribuiti all’interno con un’estenuante staffetta

Tre tonnellate di cibo, altri materiali e accessori acquistati grazie alla raccolta fondi Emergenza Ucraina.

L’Oipa International (Organizzazione internazionale protezione animali) è entrata in Ucraina e ha consegnato cibo e materiali utili agli animali con un camion partito dalla cittadina di Gdynia, in Polonia. Il mezzo ha impiegato tre lunghi giorni di viaggio per arrivare a Leopoli. La logistica è stata curata dall’associazione Fundacja Odin, lega-membro polacca dell’Oipa. La partenza di un altro carico di aiuti molto più consistente è previsto per la prossima settimana.

Sono stati consegnate tre tonnellate di cibo secco e umido per cani e gatti, nonché materiali e accessori, tra cui sabbietta per gatti di cui vi è grande mancanza. I bancali sono stati ricevuti dalle associazioni leghe-membro ucraine Happy Paw e KSPA Lucky Strand, che hanno distribuito gli aiuti nei diversi rifugi dove operano e tra i volontari locali che ne avevano necessità.

Da Leopoli sono stati raggiunti gli animali bisognosi a Boyarka, Chust, Konotop, Obukhiv, Kiev (Poznyaki, distretto di Holoseevo) e Dnipro con staffette su treni e su un bus turistico, staffette organizzate grazie a un grande lavoro di coordinazione e solidarietà tra associazioni e volontari.

«Tutto questo è stato possibile grazie alla generosità di coloro che hanno partecipato alla nostra campagna Emergenza Ucraina, che sarà attiva fino alla fine della guerra. Devolviamo il denaro donato, che viene convertito in cibo, medicinali e articoli necessari animali direttamente alle associazioni leghe-membro in Ucraina e a quelle dei Paesi confinanti», spiega Valentina Bagnato, responsabile delle Relazioni internazionali dell’Oipa. «La situazione è sempre più tragica e i nostri sforzi per soccorrere gli animali dei profughi e quelli sfollati dai rifugi ogni giorno si moltiplicano. Speriamo in un cessate il fuoco immediato poiché in Ucraina per uomini e animali stanno vivendo ai limiti e migliaia sono anche le vittime animali».

advertisement
Articolo precedenteJovArt: Una mostra per la libera espressione artistica
Articolo successivoRischi e opportunità del mercato
Michael Bonannini (La Maddalena, 8 Agosto 2000), è un regista, sceneggiatore e scrittore emergente. Ha studiato al Liceo Linguistico di La Maddalena, dove si è diplomato nel 2019. Nell'estate del 2018 ha frequentato il workshop "Plus Movie And Communication Course", presso la CSUN di Los Angeles, dove ha studiato storia del cinema e copywriting. Tra il 2019 e il 2020 ha frequentato la "Scuola di Altaformazione per Sceneggiatori Cinetelevisivi", (Associazione Script&Film), dove ha appreso le tecniche dello story-telling e della sceneggiatura cinetelevisiva. Il suo primo lavoro è del 2019, quando ha prodotto, scritto, diretto e interpretato il suo primo cortometraggio: "Arrivederci Casa", disponibile su YouTube. Durante l'estate 2020 ha prodotto, scritto e diretto il suo secondo cortometraggio: "Il Ragazzo Che Collezionava L'Uomo Ragno", anch'esso disponibile su YouTube. Il corto è stato proiettato fuori concorso al Premio Solinas 2020. Nell'Ottobre del 2020 si è trasferito a Cagliari per frequentare l' "Accademia D'Arte di Cagliari", nella triennale di Scrittura Creativa e Editoria, dove si è formato come scrittore, editor, correttore di bozze, blogger, poeta e giornalista. E' iscritto regolarmente alla Creative Writers Italia, con riconoscimento MISE. Il suo primo libro, "Spento: Parole di un cuore spezzato" è in tutte le Librerie e Store Online.