Riparato l’antico Ponte del “Rio Boetto”

Alle origini della nostra civiltà: riparato l’antico Ponte del “Rio Boetto” o del “Nusco” in Valle Argentina.

Manuela Sasso (Sindaco di Molini di Triora): “abbiamo deciso di
intervenire per non perdere questo scrigno della nostra vallata”.

Per la rivista culturale “Alle origini della nostra civiltà”,
nata con lo scopo di valorizzare e salvaguardare i manufatti
più significativi della nostra storia e del nostro territorio, con
piacere, segnaliamo che, in Valle Argentina, è stato recentemente
riparato il ponte medievale del “Rio Boetto” o del “Nusco”.

L’arcaico ponte, un’autentica opera d’arte sopravvissuta fino ai
nostri giorni, era un caposaldo della viabilità storica
dell’entroterra, che era soprattutto intervalliva e permetteva lunghi
tragitti giornalieri. Era un collegamento tra la Liguria, la Provenza
e il Piemonte ed era una tappa fondamentale lungo i percorsi della
transumanza e delle Vie del Sale. In passato, la nostra rubrica si
era già fatta carico di segnalare che il ponte avesse bisogno di
urgenti interventi di restauro.

advertisement

Manuela Sasso, Sindaco di Molini di Triora, dichiara: “dal momento che l’intervento
da eseguire non era particolarmente esoso per le casse comunali, come
Giunta, abbiamo deciso di intervenire subito, prima che la situazione potesse
peggiorare e, magari, potessimo perdere questo scrigno della nostra vallata.
Mancava la chiave centrale del ponte e, pertanto, abbiamo tamponato la
situazione immediatamente, per non compromettere la stabilità
dell’antico manufatto”.

 

C. Flammia