Cucina estone al “Ol Giopì e la Margì”, il ristorante tipico bergamasco

"Ol Giopì e la Margì", il ristorante bergamasco dove cucina e tradizione si incontrano ospita la VI^ Settimana della Cucina Italiana nel Mondo.

La settimana dedicata alla cucina estone si è conclusa, condotta magistralmente dallo chef Irmas Muramae. Ma Irmas non è solo uno chef: è anche uno degli insegnanti dell’istituto alberghiero Ida-Virumaa situato in Estonia.

La VI^ Settimana della Cucina Italiana nel Mondo

La VI^ Settimana della Cucina Italiana nel Mondo si è svolta dal 22 al 28 novembre. I temi della sostenibilità sono stati i punti focali del grande evento. Il tutto è avvenuto in coincidenza con grandi appuntamenti internazionali. Tra questi, la Conferenza sul cambiamento climatico di Glasgow, la cui preparazione è stata curata dall’Italia.

I cuochi che offrono la cucina italiana in Estonia hanno quindi partecipato alla Settimana della Cucina Italiana nel Mondo. Attraverso l’elaborazione di un piatto realizzato coniugando tradizione e sostenibilità, utilizzando ingredienti ottenuti da agricoltura biologica o processi eco-sostenibili e con prodotti locali è stato possibile realizzare il progetto. In quest’ultimo si sono ritrovati coinvolti numerosi ristoranti, pizzerie e trattorie di cucina italiana.

advertisement
Il progetto con “Ol Giopì e la Margì”

Il Professor Dmitri Filippov e Jegorovstev Sergei e la pasticcera Uhryunchuk Oksana si sono occupati in primis di supportare il progetto. Con loro, hanno avuto il piacere di operare nella cucina e sala del ristorante “Giopì e la Margì”, due brillanti studenti del progetto Erasmus+, Dolgova Valeria e Galimov Catlyn.

“Ol Giopì e la Margì” è di un locale storico che intraprende le tradizioni bergamasche. Un locale molto accogliente in cui gentilezza e professionalità costituiscono un binomio che dà vita ad una magia culinaria intrisa di tradizione. Con più di quaranta anni di attività, l’obbiettivo del locale è quello di valorizzare al meglio il territorio utilizzando i prodotti locali.

Il tutto si è svolto sotto la guida dei titolari del celebre ristorante bergamasco Darwin e Alioscha Foglieni, in collaborazione con lo Chef Davide Tagliaferri e la maître Paola Bonalumi.

La grande soddisfazione per aver presentato ricette e piatti tipici della cucina Estone ai commensali del ristorante è chiaramente visibile sul volto soddisfatto di docenti e allievi. Queste sono le facce di chi vede appagati i propri desideri. Grazie al contatto diretto con il mestiere e con i particolari prodotti agroalimentari ed enogastronomici, l’esperienza si è rivelata ancora più emozionante. Una specifica attenzione è stata riservata a quelli di origine bergamasca.

Questa esperienza ha posto le basi per successivi progetti europei e di cooperazione. Le prossime collaborazioni vedranno studenti estoni impegnati in tirocini di sala, cucina, pasticceria sia in Bergamasca che in Lombardia. Una grande opportunità che rappresenta il “trampolino di lancio” di tutti quei giovani che desiderano affacciarsi nel mondo di quel tipo di ristorazione che possiede un volto autentico.

Filetto di maiale al brandy con verdure stufate primaverili

Sito del ristorante: https://ristorantegiopimargi.it/

Leggi anche: Il futuro della cucina italiana