Cabala: vincitore Premio Solinas Experimenta Serie da oggi su RaiPlay

Cabala: vincitore Premio Solinas Experimenta Serie da oggi su RaiPlay

Cabala: vincitore Premio Solinas Experimenta Serie da oggi su RaiPlay

Scritta da Francesco Toto e diretta da Giulia Gandini.
Prodotta da RaiFiction, Cattleya e Premio Solinas.
Non perdetevi questo piccolo gioiello.

Dal 25 marzo arriva in esclusiva su RaiPlay Cabala, progetto nato dall’incontro tra Rai Fiction, Cattleya e Premio Solinas, vincitore della seconda edizione del Premio Solinas “Experimenta Serie”. Cabala, una serie antologica di genere fantasy-urbano scritta da Francesco Toto, ha un concept innovativo, fatto da e per giovani, che affonda nel loro mondo e nelle tematiche a loro più affini, osservate con occhio attento e senza giudizio: un progetto che rimarca con forza la volontà di investire sui nuovi talenti, affiancandoli ad affermate professionalità affinché possano esprimere al meglio il proprio potenziale creativo.

Cabala è una raccolta di storie ai confini della realtà, in cui ogni episodio racconta le vicissitudini di protagonisti che si trovano costretti a relazionarsi con fatti assolutamente indimostrabili e a raggiungere le estreme conseguenze di quello in cui decidono di credere.
Nella puntata pilota, Le Vergini del fuoco, due giovani vestali, durante le notti di luna piena, hanno il compito di mantenere viva la Fiamma della Vita e di arrivare vergini fino al compimento del loro sedicesimo anno di età. Ma conciliare questi voti con una normale vita da liceali è un’impresa ardua
Le Vergini del fuoco è diretto da Giulia Gandini – già autrice del cortometraggio “My Time” che è stato selezionato nella long list agli Academy Awards 2020 e regista della seconda unità della serie Sky “Extinction” – e interpretata da un cast di talentuose attrici, come Mihaela Dorlan (“Curon”, “Immaturi – La serie”, “Non uccidere”), Gea Dall’Orto (“Tre Piani”, “Mio fratello rincorre i dinosauri”), Ludovica Ciaschetti (“Summertime”), Camillo Pardi (“L’allieva”, “Sara & Marti”) e Stefania Rocca, che impreziosisce il racconto con una partecipazione speciale.

Articolo precedenteNomina consiglio amministrazione esa componente movimento cooperativo
Articolo successivoMas alla de la Oscuridad, la danza con Antonio Desiderio contro la violenza sulle donne a Barcellona
Michael Bonannini (La Maddalena, 8 Agosto 2000), è un regista, sceneggiatore e scrittore emergente. Ha studiato al Liceo Linguistico di La Maddalena, dove si è diplomato nel 2019. Nell'estate del 2018 ha frequentato il workshop "Plus Movie And Communication Course", presso la CSUN di Los Angeles, dove ha studiato storia del cinema e copywriting. Tra il 2019 e il 2020 ha frequentato la "Scuola di Altaformazione per Sceneggiatori Cinetelevisivi", (Associazione Script&Film), dove ha appreso le tecniche dello story-telling e della sceneggiatura cinetelevisiva. Il suo primo lavoro è del 2019, quando ha prodotto, scritto, diretto e interpretato il suo primo cortometraggio: "Arrivederci Casa", disponibile su YouTube. Durante l'estate 2020 ha prodotto, scritto e diretto il suo secondo cortometraggio: "Il Ragazzo Che Collezionava L'Uomo Ragno", anch'esso disponibile su YouTube. Il corto è stato proiettato fuori concorso al Premio Solinas 2020. Nell'Ottobre del 2020 si è trasferito a Cagliari per frequentare l' "Accademia D'Arte di Cagliari", nella triennale di Scrittura Creativa e Editoria, dove si è formato come scrittore, editor, correttore di bozze, blogger, poeta e giornalista. E' iscritto regolarmente alla Creative Writers Italia, con riconoscimento MISE. Il suo primo libro, "Spento: Parole di un cuore spezzato" è in tutte le Librerie e Store Online.