Rinnovo ai vertici di Senior Italia FederAnziani: Eleonora Selvi nuova Presidente Nazionale

Selvi: “Con crisi in corso ancora più necessario tutelare anziani e famiglie. Grazie a Messina per il lavoro unico che ha svolto in questi anni”

Rinnovo ai vertici di Senior Italia FederAnziani: Eleonora Selvi nuova Presidente Nazionale

Selvi: “Con crisi in corso ancora più necessario tutelare anziani e famiglie. Grazie a Messina per il lavoro unico che ha svolto in questi anni”

Roma, 25 febbraio 2022 – Il consiglio nazionale di Senior Italia FederAnziani, la federazione delle associazioni della terza età, ha eletto Eleonora Selvi, già portavoce dell’organizzazione, come Presidente Nazionale, a seguito delle dimissioni di Roberto Messina.

“Ringrazio il Consiglio Nazionale per la fiducia accordatami”, dichiara la nuova Presidente, “e ringrazio Roberto Messina per il lavoro unico che ha svolto in questi anni, fondando questa federazione prima e rendendola poi un’organizzazione così proattiva, così capace di incidere realmente nella società, un interlocutore che rappresenta i senior presso l’opinione pubblica, le istituzioni, il mondo della salute e del sociale”.

“Sono onorata per questo incarico che porterò avanti col massimo impegno”, prosegue Selvi, “Nei prossimi mesi la nostra federazione continuerà a lavorare coerentemente con i suoi principi statutari, occupandosi della tutela sociale, sanitaria, economica delle persone senior, sviluppando progetti e proposte che possano sostenere concretamente le persone Over 65 nei vari ambiti della loro vita.

advertisement

Il conflitto appena apertosi in Ucraina oltre a rappresentare una tragedia umanitaria che interroga le nostre coscienze è una minaccia enorme per il futuro delle famiglie italiane e degli anziani, che si troveranno a dover scontare le pesantissime conseguenze economiche delle tensioni geopolitiche in atto. Non ci si è ancora risollevati dalla pandemia che una guerra alle porte dell’Europa rischia di mettere in ginocchio la nostra economia, andando a colpire come sempre soprattutto i soggetti più vulnerabili. In questo contesto, occorrerà difendere ancora più energicamente i nuclei familiari e i pensionati, specialmente meno abbienti, dal possibile impatto dei terribili eventi cui stiamo assistendo”.