Nasce per i Quaderni del Bardo Edizioni di Stefano Donno la collana Universo del Mistero a cura dello scrittore Mario Contino

La casa editrice i Quaderni del Bardo Edizioni di Stefano Donno è lieta di annunciare la nascita di una nuova singolare collana dal titolo Universo del Mistero a cura dello scrittore Mario Contino.

Nasce per i Quaderni del Bardo Edizioni di Stefano Donno la collana Universo del Mistero a cura dello scrittore Mario Contino

La casa editrice i Quaderni del Bardo Edizioni di Stefano Donno è lieta di annunciare la nascita di una nuova singolare collana dal titolo Universo del Mistero a cura dello scrittore Mario Contino.

Universo Del Mistero era il nome di un popolarissimo forum creato e gestito dallo scrittore pugliese tra gli anni 2000 e il 2013, sulla celebre piattaforma forum community, che dominava prima dell’avvento dei social network facebook, twitter, tik tok. Contino, sotto lo pseudonimo di Black_Ghost, gestiva il forum che era senza ombra di dubbio tra i portali più visitati e frequentati dagli amanti del mistero.

All’interno del portale erano presenti varie sezioni tematiche e moltissimi articoli su esoterismo, occultismo, ufologia, spiritismo, scienza di confine, antropologia, alchimia, teosofia e diversi settori del sapere altro, iniziatico ed esoterico che tutt’oggi non smettono di affascinare e incuriosire lettori di ogni età e gusto. Universo del mistero, presente anche come blog omonimo sulla piattaforma blogger, faceva registrare migliaia di visite giornaliere, non solo dall’Italia ma da tutto il mondo, con interventi di utenti interessati ma anche di studiosi di fama internazionale come scrittori, professori, noti scienziati  Nel 2022, dopo diversi anni dalla chiusura dei progetti sopra descritti, Mario Contino ha voluto dare nuova vita a Universo Del Mistero, trasformando quel progetto in un canale YouTube nel quale i vari argomenti sono trattati in maniera semplice e diretta, con video esaustivi e d’impatto

Ecco il link (https://youtube.com/channel/UCAGQNlRtkEukQHBX64bK71w).

advertisement

Ora tutto il background di conoscenze ed esperienze editoriali nel settore del mistero, del mistico, dell’esoterico, dell’iniziatico, saranno riversati dall’autore pugliese anche nella collana che prende per l’appunto il nome di Universo del Mistero per i tipi de I Quaderni del Bardo Edizioni di Stefano Donno.

“Sono contento di offrire un contenitore totale circa argomenti di confine attraverso la collana Universo del Mistero diretta da Mario Contino sotto il marchio i Quaderni del Bardo Edizioni – dichiara l’editore Stefano Donno – potendo offrire così ai lettori della nostra casa editrice sempre più libri dai contenuti singolari. Infatti il termine Mistero possiede in sé diverse declinazioni che possono e devono essere affrontate da pubblicazioni valide da un punto di vista scientifico, proprio come quelle che proporremo scoprendo che libro dopo libri si andrà oltre tutto ciò che rimane escluso dalle normali possibilità intuitive o conoscitive dell’intelletto umano”

 Info link I Quaderni del Bardo Edizioni di Stefano Donno

https://iquadernidelbardoedizionidistefanodonno.com/

 Ecco i volumi già presenti e disponibili nella collana Universo del Mistero a cura di Mario Contino

Grillo, Elevato o Illuminato? di Falco Nardi – Serve un grande spirito di osservazione per poter cogliere i dettagli in grado di mutare la consapevolezza della realtà e farci guardare il mondo con occhi differenti. Da un dettaglio parte questo saggio, da un’affermazione pronunciata, forse in tono sarcastico, da Beppe Grillo, un comico, un politico, forse qualcosa di più. Elevato, Elevazione, l’autore costruisce il suo discorso su questi concetti, ragionando sul motivo che ha spinto un personaggio politico importante a definirsi “elevato” e a definire l’attuale Presidente del Consiglio dei Ministri, Mario Draghi, come “Supremo”. L’elevazione, sociale, culturale, spirituale, passa attraverso lo studio dell’esoterismo, della filosofia, della teologia, argomenti che l’autore sviscera egregiamente, passando da Ermete Trismegisto a Pitagora, a Mosè, a Gesù, personaggi noti ma al contempo ignoti ai profani che li conoscono solo dal punto di vista essoterico. L’esoterismo (o meglio la conoscenza suprema mantenuta segreta ai non iniziati) era prerogativa di scuole di pensiero antiche che hanno originato alcune delle organizzazioni segrete più attive a livello mondiale e che, probabilmente, ancora oggi operano nell’ombra del contesto socio-politico globale. Perchè Beppe Grillo ha voluto definirsi “elevato”? Perchè dotato di capacità psico-fisiche non comuni o perchè innalzato a quel ruolo che oggi ricopre da una qualche “entità” in grado di esercitare l’autorità che le antiche divinità esercitavano sugli “eletti” del passato? Perchè Beppe Grillo, e l’altro fondatore del Movimento 5 stelle, hanno deciso di utilizzare proprio 5 stelle nel loro logo? (dalla prefazione di Mario Contino). Il libro tenta così di fare luce su una serie di elementi simbolici in qualche modo esotericamente legati al leader storico dei pentastellati, e di rispondere ad altri irrisolti interrogativi sulla carriera politica (iniziatica?) di Beppe Grillo

Falco Nardi, 62 anni, maturità classica, laurea in giurisprudenza, esperto in relazioni internazionali. La penna è stata la sua più fedele compagna di vita fin dall’adolescenza. Scrive dall’età di 14 anni, quando ottenne il suo primo successo vincendo una borsa di studio. Cinque anni di esperienza, come correttore di bozze, nella tipografia di una delle più importanti case editrici italiane. La sua attività professionale lo ha portato in giro per il mondo, elaborando progetti, redigendo rapporti, reportage, dossier,  scrivendo relazioni e interventi per conferenze e convegni. Alcuni importanti politici italiani lo hanno scelto per stendere discorsi e relazioni. Autore di quattro romanzi di successo, di una silloge poetica, di testi teatrali e di numerosi articoli per giornali e riviste.

Appunti per una fenomenologia dello spirito iniziatico di Stefano Donno – Introduzione di Enrica Perucchietti – Non è il momento di fuggire davanti all’attuale crisi verticale senza portare quella Luce necessaria per orientarsi anche in quei luoghi nel bosco dove la vegetazione si fa più fitta, o i sentieri si interrompono improvvisamente. Non è cioè il momento di retrocedere di fronte ai mali del mondo, anzi, è proprio in questo momento che ci si deve fare forza e combattere, portando la Luce nel mondo per condividerla con gli altri Fratelli e Sorelle. (Stefano Donno)

Breve commentario alla Tavola Smeraldina di Ermete Trismegisto: nuova edizione di Stefano Donno – «La Tavola Smeraldina ha rappresentato una bussola fondamentale per raggiungere il centro del cuore, per vedere con altri occhi che cosa siamo e che cosa possiamo diventare. Scendendo nelle profondità del nostro essere, in silenzio e rispettando il silenzio… si potrà divenire un essere tre volte grande, libero, forte, amorevole, unico diradando le tenebre e divenendo guida sicura e fermo punto di riferimento per gli altri». (Stefano Donno)

«La Tavola Smeraldina si muove su più fronti, passando dalla mitologia all’ermeneutica, dall’ermetismo alla psicoanalisi». (Enrica Perucchietti). Uno studio per iniziati, un approfondimento per chiunque abbia voglia di conoscere e conoscersi.

Stefano Donno (1975) si laureato nel 2005 in Filosofia presso l’Università degli Studi di Lecce e ha svolto l’attività di Caporedattore della rivista LiberArs dal 2001 al 2005. Ha collaborato con diverse testate giornalistiche tra cui Nuovo Quotidiano di Puglia, La Gazzetta del Mezzogiorno, Roma, Paese Nuovo, Stilos supplemento culturale a La Sicilia. Ha diretto la collana Alfa e Omega per Luca Pensa Editore, ha svolto il ruolo di capo ufficio Stampa per Besa Editore, Lupo Editore, Kurumuny Edizioni, PensaMultimedia. Dal 2019 collabora con Cyrano Factory. Ha pubblicato: Sturm and Pulp (Lecce 1998); Edoardo De Candia, considerazioni inattuali (Lecce 1999); Se Hank avesse incontrato Anais (Lecce 1999); Monologo (Copertino 2001); Sliding Zone (Lecce 2002); L’Altro Novecento – giovane letteratura salentina dal 1992 al 2004 (San Cesario 2004); Ieratico Poietico (Nardò 2008); Dermica per versi (Faloppio 2009); Mendica Historia (con Sandro Ciurlia, Lecce 2010); Corpo Mistico (Roma 2010); Prezzario della rinomata casa del piacere (con Anna Chiriatti, Martignano 2011); A Sud del Sud dei Santi a cura di Michelangelo Zizzi (Faloppio 2013), Nerocavo (Copertino 2014); Breve Commentario alla tavola Smeraldina (Lecce 2017), La soglia informe (ebook 2019), A ME CHE SO PERDERE E SOPRASSEDERE (ebook 2019). Ha esposto i suoi lavori di energetica mistica nella XIII Giornata del Contemporaneo per AMACI (Associazione dei Musei d’Arte Contemporanei Italiani) nell’ottobre 2017 presso Overeco Academy and Workshop di Lecce e ha partecipato a diverse collettive d’arte. Dall’11 al 19 gennaio 2018 per la prima volta ha esposto i suoi lavori alla Fondazione Palmieri di Lecce ed è inserito nell’edizione 2018 del Catalogo nazionale d’arte contemporanea L’Elite 2018 (Artitalia Edizioni di Roberto Perdicaro) e nell’Agenda degli Artisti 2018 edito dalle edizioni Libreria Bocca di Milano

LA MORTE UMANIZZATA: SHINIGAMI E TRISTI MIETITORI (Miti e leggende sulla morte) di Mario Contino – In un contesto particolare, come quello del XXI secolo, dove accanto a posizioni scettiche legate a un’imperante secolarizzazione, resta viva la speranza che la morte non sia la fine di tutto, l’idea di riprendere e approfondire il tema della morte, in questo lavoro fatto da Mario Contino, diventa non solo prezioso, ma addirittura coraggioso. Un percorso graduale e fatto nei dovuti modi che partendo dal naturale approccio scientifico alla morte, si immerge progressivamente nell’incantevole e prezioso mondo della tradizione, un mondo spesso denso di verità più di quanto noi stessi possiamo immaginare…

Estratto dalla prefazione del Prof. Lamanna Cosimo

Quando mesi fa Mario mi chiese di scrivere una postfazione in merito al suo ultimo saggio, a dire il vero, credevo stesse scherzando. Sì, la morte è un tema che non sempre viene affrontato con leggerezza, in quanto spesso assume dei connotati negativi per chi ci pensa. Qualcosa di triste, qualcosa di doloroso. Una perdita. Morte che sottintende sofferenza. “La morte umanizzata” si apre con un riferimento necessario al tema della morte dal punto di vista puramente fisiologico e biologico: il corpo esanime si raffredda, si irrigidisce, il sangue ristagna e successivamente comincia a decomporsi. Tutto è destinato a terminare per poi rinascere nuovamente in un ciclo infinito…

Estratto dalla potfazione della Dott.ssa Carbonara Pierangela

Mario Contino – Scrittore nell’ambito del folklore e dell’antropologia, studioso nell’ambito dei fenomeni volgarmente definiti “paranormali”. Autore di molteplici pubblicazioni librarie presenti nel circuito di vendita nazionale e internazionale.

Il culto solare di Andrea Antonello Nacci – Andrea Nacci analizza ed approfondisce alcuni aspetti di uno dei simboli più importanti, il Sole, che, con la Luna, ha esercitato un profondo fascino in tutta la storia umana. Fonte di vita, di luce e rigenerazione, la forza di questo simbolo è stata usata dai miti di ogni tradizione, per narrare le discese e le ascese di esseri divini che hanno portato la civiltà e la conoscenza agli uomini, per illuminare la strada a tutti i semidei ed eroi che da)lle tenebre si proiettano verso la luce. (Maria Grazia Giorgino)

Andrea Antonello Nacci musicista, compositore, ricercatore indipendente di dimensioni altre della storia, dell’antropologia, della filosofia

Athanor: Trattato Alchemico – nuova edizione di Stefano Delacroix – L’Athanor è il luogo interiore della trasmutazione, dove l’alchimista realizza l’Oro Filosofico. Un’antica metafora sottende il fatto transazionale e potente del risveglio iniziatico, un processo volto a sbozzare la materia grezza e rivelare il passaggio segreto dell’Alchimista. Fondendo l’antica conoscenza alla nuova, e rinsaldando la propria presenza consapevole, il discente sgroviglia il filo arianneo perché gli sia finalmente chiaro l’itinerario che lo condurrà fuori dagli intricati e dolorosi labirinti psichici della modernità.

Stefano Delacroix (Taranto, 18 agosto 1966), pubblica nel ’94 l’album “Ribelli” (ed. Hobo, distribuzione Sony Music) e nel ’97 “La Legge Non Vale” (ed.Hobo, distribuzione Sony Music). Dedicatosi alla carriera di scrittore, pubblica successivamente i romanzi “La Memoria del Mare” (2006, ed. la Riflessione), “Peristalsi” (2007, ed. il Foglio), “Il Sesto” (2008, Lupo editore, 2012 in II° edizione), “Nigredo (2013, ed. I Libri di Emil) e “Calm Beach” (2015, ed. I Libri di Emil). Alchimista e studioso di Filosofia, Onironautismo e tecnologie della psiche, celebra il suo esordio saggistico con “Athanor, la Scienza Segreta del Cuore” (i Quaderni del Bardo edizioni di Stefano Donon 2019).L’immagine di copertina interna è di Maximilian VetranoLe immagini “Moire” e “Ruota della fortuna” sono di Roberto Shambhu

Info link collana Universo del Mistero a cura di Mario Contino per iQdb (I Quaderni del Bardo Edizioni di Stefano Donno)

https://www.amazon.it/dp/B08XZB2KN7?binding=paperback&qid=1641659123&sr=1-1-fkmr2&ref=dbs_dp_rwt_sb_pc_tukn