Due nuovi spettacoli a gennaio con la prosa del Cine Teatro Astra

Cine Teatro Astra- giganti montagna 1

Due nuovi appuntamenti con la prosa al Cine teatro Astra: si parte domenica 9 (in replica il 16 gennaio) alle ore 19 con il ritorno in scena a grande richiesta della commedia “La Sorpresa” di Cosimo Filigheddu.

Lo spettacolo della compagnia Teatro Sassari, diretto da Mario Lubino, offre un’occasione di svago agli appassionati del genere brillante e colpisce per l’accuratezza dell’allestimento.

La vicenda surreale porta in scena un dramma borghese che si mescola con la commedia comica, che potremmo definire sassarese ma che in realtà è universale. Sul palco: Alessandra Spiga, Mario Lubino, Michelangelo Ghisu, Sabrina Commissario, Paolo Colorito, Pasquale Poddighe. scenografia Laboratorio C.T.S. allestimento scenico Tomaso Tanda disegno luci e fonica Grandi luci di Tony Grandi. 

Il secondo appuntamento venerdì 14 gennaio alle 21 è con un grande classico “I Giganti della montagna” di Luigi Pirandello.

Inserito all’interno del Festival “Etnia e Teatralità” organizzato dalla compagnia Teatro Sassari è una coproduzione del Teatro Zeta l’Aquila e del Teatro Instabile Paulilatino. Lo spettacolo per la regia di Manuele Morgese con le coreografie di Francesca La Cava, si basa sull’ultima opera incompiuta del poeta premio Nobel. Gli attori Manuele Morgese, Monica Pisano, Aldo Sicurella, Marta Proietti Orzella e Giuseppe Vignolo insieme al gruppo dei Comici e degli Scalognati portano in scena le vicende della compagnia della contessa Ilse che arriva alla villa detta “La Scalogna” dove vive un gruppo di diseredati, guidati dal “mago Cotrone” che dà loro rifugio. Cotrone, dietro il quale si cela lo stesso autore, è il perno centrale del dramma, il grande burattinaio che tiene i fili del gruppo ammassato nella villa abbandonata e infestata dagli spiriti. Cotrone è un personaggio che vive nella folle concezione che il teatro sia un luogo magico in cui i personaggi vivono di vita propria, generati dalla testa dell’autore.

Il teatro in questa visione deve vivere in un luogo protetto, lontano dalla società volgare e dal progresso tecnologico. Lontano dai Giganti da quegli uomini mostruosi abbrutiti dalla vita quotidiana del mondo contemporaneo. I Giganti sono uomini che hanno abdicato dalla loro funzione etica e morale della società a favore della nuova divinità del progresso.

advertisement

Posti numerati € 12,00, rid. € 10.00.

Per prenotazioni 349/1926011 – 079/200267 teatrosassari@tiscali.it

Per poter accedere al teatro è obbligatorio il super green pass ed è necessario  indossare le mascherine tipo FFP2

Il Servizio Bar non sarà presente a seguito delle ultime disposizioni previste dal decreto legge 24 dicembre 2021, n. 221.