Ast; Palombella (Uilm): “Acquisizione di Arvedi positiva, ora discussione piano industriale”

“La conclusione della trattativa tra ThyssenKrupp e il Gruppo Arvedi con l’acquisizione di Acciai Speciali Terni è una buona notizia, perché una parte essenziale del nostro settore siderurgico torna sotto il controllo di una importante società italiana che consolida e rafforza la sua posizione nel mercato nazionale e internazionale, arrivando a circa 7 mila dipendenti in tutto il mondo. Siamo pronti fin da ora ad avviare un confronto per conoscere il piano industriale e gli investimenti che si vogliono mettere in campo e che devono avere al centro la salvaguardia occupazionale e una concreta e duratura prospettiva industriale ecosostenibile”. Lo dichiara Rocco Palombella, Segretario Generale Uilm.

“Con il passaggio al Gruppo Arvedi ci aspettiamo un cambio di passo – afferma il leader Uilm – con l’inizio di una fase costruttiva e di certezze per gli oltre tremila lavoratori ternani, fra indiretti ed indiretti, che per anni hanno subìto il disinteresse e la mancanza di investimenti da parte di una multinazionale che aveva ormai deciso di uscire dal mercato dell’acciaio inox”.
“Dopo questa importante acquisizione attendiamo dal Governo l’avvio, dopo molti annunci, di un confronto nazionale per la discussione di un piano nazionale della siderurgia che rappresenta un settore industriale strategico e imprescindibile per il presente e il futuro del nostro Paese”