23enne arrestata per estorsione a Iglesias

Ieri a Iglesias, i carabinieri della locale Stazione hanno rintracciato e tratto in arresto una 23enne nigeriana residente in città, disoccupata con precedenti denunce a carico. L’arresto è avvenuto in ottemperanza a un ordine di esecuzione per la carcerazione, trasmesso dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Cagliari. La ragazza, al termine della notifica del provvedimento, è stata tradotta alla casa circondariale di Uta dove dovrà espiare la pena di anni 5 di reclusione poiché riconosciuta colpevole del delitto di estorsione commesso ad Iglesias nel 2018. La ragazza aveva consumato il delitto ai danni di un cittadino cinese al quale aveva precedentemente fornito prestazioni sessuali. Era riuscita a filmare gli incontri e sotto ricatto si era fatta consegnare dal cliente quasi diecimila euro. Aveva chiesto il denaro minacciando di rivelare il tutto alla moglie di lui, alla quale avrebbe consegnato i filmati qualora l’uomo non avesse ottemperato ai pagamenti richiesti. Il denaro le era stato infatti consegnato a più riprese. I fatti erano accaduti tra i mesi di ottobre e novembre 2018. Il processo si è concluso nel 2021 e, definita la sentenza, è arrivato infine l’ordine di carcerazione per espiazione della pena.