Unione “Marmilla”: due incontri per parlare di Pnrr e distretto rurale

Unione comuni

Il Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza e il nuovo Distretto Rurale “Marmilla” sono le due nuove e importanti sfide per l’Unione di comuni “Marmilla”.

Due sfide, che gli amministratori locali dei 18 comuni del territorio sono pronti ad affrontare e a vincere per il rilancio economico della zona interna.

Per questo nei prossimi giorni si svolgeranno due importanti incontri:
il primo, domani, martedì 7 dicembre alle 16,30 nella sede dell’Unione Marmilla, a Sanluri, per discutere del processo partecipativo ai bandi di imminente pubblicazione del Piano Nazionale di Ripresa e Relisienza(PNRR). Saranno presenti il presidente Marco Pisanu, sindaci e amministratori dell’ente territoriale, l’ingegner Valerio Porcu e i rappresentanti di “Tagi 18”, operatore economico individuato dall’Unione come supporto per questo processo partecipativo.
Il secondo è il processo partecipativo per la costituzione del Distretto Rurale “Marmilla”:
primo incontro si svolgerà lunedì 13 dicembre alle 16,30 nell’aula consiliare di Lunamatrona con le imprese e tutte le realtà sociali ed economiche della zona interna, pronte a condividere questo importante progetto per la Marmilla. Il supporto tecnico sarà garantito dall’Agenzia Regionale Laore.

PER IL TERRITORIO

Due sfide che, dunque, coinvolgono direttamente i 18 comuni dell’Unione: Barumini, Collinas, Furtei, Genuri, Gesturi, Las Plassas, Lunamatrona, Pauli Arbarei, Sanluri, Segariu, Setzu, Siddi, Tuili, Turri, Ussaramanna, Villamar, Villanovafranca, Villanovaforru. “Due importanti obiettivi, che riusciremo a centrare con la piena condivisione da parte di tutte le amministrazioni locali e gli operatori del territorio”, ha detto il presidente dell’Unione Marco Pisanu, “condivisione, che, sono certo, non mancherà”.