Libri, la rassegna “In Viaggio Verso” prosegue con “la Ragazza dei Colori”

Un nuovo e appassionante appuntamento negli spazi della biblioteca aeroportuale di Cagliari : alle 18.30 di venerdì 3 dicembre Cristina Caboni presenterà il suo ultimo libro, “La ragazza dei colori“, edito da Garzanti.

L’incontro con l’autrice, organizzato in collaborazione con la Fondazione di
Ricerca ‘Giuseppe Siotto’ e la Scuola Baskerville di editoria e scrittura, verrà
moderato dal giornalista Fabio Marcello.

Come nei precedenti eventi di ‘IN VIAGGIO VERSO’, la presentazione dell’opera
sarà il punto di partenza per una conversazione che condurrà il pubblico
attraverso emozioni, immagini e suggestioni, in un vero e proprio viaggio
interiore.

Cristina Caboni, giunta ormai al suo settimo romanzo, sarà ospite della Cagliari
Airport Library per promuovere, insieme al suo libro, una visione di lettura e
di cultura che, grazie alla condivisione, prende idealmente il volo dall’aeroporto
per atterrare su concetti, idee e spazi ogni volta diversi e interessanti.
Per partire ‘IN VIAGGIO VERSO La ragazza dei colori’ con Cristina Caboni
occorre solo scrivere all’indirizzo library@cagliariairport.it indicando nome,
cognome, numero di telefono e posti richiesti totali: l’evento è aperto a tutti e
gratuito.

advertisement

Info

– L’accesso è consentito con la certificazione verde
– Per le prenotazioni è sufficiente inviare una mail a library@cagliariairport.it
– I partecipanti all’evento riceveranno un voucher che ridurrà il costo del
parcheggio alla cifra simbolica di 1 euro.

La rassegna

‘IN VIAGGIO VERSO’ è il titolo di una serie di iniziative culturali che hanno luogo negli spazi
della Cagliari Airport Library inaugurata il 25 Giugno 2021. L’idea nasce con lo scopo di
promuovere la lettura in un viaggio da intraprendere insieme e in cui si potranno incontrare
scrittori e scrittrici, ascoltare storie e partecipare a dibattiti e ad approfondimenti culturali.

Il viaggio parte dalla condivisione di tutte le emozioni che scaturiscono dalla lettura e dall’ascolto e arriva lontano grazie alle idee, i luoghi e le sensazioni che vengono di volta in volta evocati.

Il libro

 

La Ragazza dei Colori – Copertina

Il blu del cielo regala allegria, il verde dei prati conforto. Stella ci credeva davvero. Credeva
davvero che i colori avessero il potere di cambiare le emozioni e la vita delle persone. Ma per lei non è più così. E si sente perduta. Fino al giorno in cui, nella casa dell’anziana prozia Letizia, trova una valigia in cui sono custoditi dei disegni. I tratti sono semplici, infantili, ma l’impatto visivo è potente. Il giallo, il rosso e il celeste sono vivi, come scintille pronte a volar via dalla carta. Stella ha quasi paura a guardarli. Perché, per la prima volta dopo tanto tempo, i colori non sono più solo sfumature di tempera, ma sensazioni, racconti, parole.

Stella deve scoprire chi li ha realizzati, solo allora tutto tornerà come prima. Ma Letizia, l’unica che può darle delle risposte, si chiude in un ostinato silenzio. Continuandole sue ricerche, però, Stella scopre un episodio che affonda le sue radici nel periodo più difficile della storia nazionale, quando poveri innocenti rischiavano la vita solo a causa della loro origine.

Quando la solidarietà di un intero paese riuscì ad avere la meglio sull’orrore, salvando la vita a centinaia di bambini ebrei. Quello che Stella non poteva immaginare è il senso di colpa che quei disegni hanno celato per decenni. Un senso di colpa che grava come un macigno sulle spalle di Letizia. Spetta a lei ricostruire cosa
è successo davvero.

Perché Stella ha imparato che il buio non dura per sempre e che il sole
splende ogni giorno più forte che mai. Cristina Caboni è come una ricamatrice che tesse le sue tele usando le emozioni come fili. Le sue parole sono come perle che rendono i tessuti unici e sfavillanti. Ogni romanzo si guadagna le classifiche e l’interesse della stampa. Una nuova storia piena di speranza e fiducia nel futuro.

Una storia in cui i colori invadono il mondo e ci insegnano a trovare noi stessi. Una storia che riporta alla luce un episodio dimenticato della storia italiana durante il periodo fascista e ci ricorda che i bambini sono più forti di tutto.

Bio

Cristina Carboni; appassionata coltivatrice di rose, si dedica alla conoscenza e allo studio delle essenze e delle fragranze naturali. Vive in provincia di Cagliari, dove si occupa dell’azienda apistica della famiglia. Il sentiero dei profumi (Garzanti 2014) è il suo romanzo d’esordio, cui sono seguiti La custode del miele e delle api (Garzanti 2015), Il giardino dei fiori segreti (Garzanti 2016) Premio Selezione Bancarella 2017, e La rilegatrice di storie perdute (Garzanti 2017), La stanza della tessitrice (Garzanti 2018), La casa degli specchi (Garzanti 2019) e La ragazza dei colori (Garzanti 2021).