Il Gremio dei muratori di Oristano, festeggiano Santa Lucia

Come ogni anno, il Gremio dei Muratori di Santa Lucia Martire, si appresta a festeggiare la loro Santa Patrona.

Si comincerà con il Triduo e la Santa Messa, che si celebreranno alle ore 17 nei giorni del 10, 11 e 12 dicembre, mentre lunedì 13 dicembre 2021 i festeggiamenti avranno il loro epilogo con la processione e le messe in suo onore, alle ore 8,30, alle ore 10 la processione e alle ore 11 la Santa Messa solenne, che verrà celebrata da sua Eminenza l’Arcivescovo di Oristano Roberto Carboni.

Di pomeriggio ci sarà anche una messa alle ore 17, mentre per martedì 14, sempre alle 17, è prevista una Santa Messa per i soci defunti. Il Gremio dei Muratori e Picapedras di Santa Lucia, ha origini antiche che risalgono a prima del 1615, data certa ricavata dal primo documento ufficiale che è lo Statuto ed è ritenuto il più antico finora noto tra quelli delle vecchie Associazioni di Mestiere di Oristano.

advertisement

La Cappella ufficiale del Gremio, è sempre stata l’antica Chiesetta di Santa Lucia, situata nel centro storico di Oristano.

L’organizzazione, sin dai tempi della sua istituzione, era fra i più attivi e tra le regole stabilite dallo statuto, rientravano anche quelle riguardanti le modalità per diventare “Maistu e muru” e i criteri relativi ai prezzi e alle qualità dei lavori, che i soci eseguivano.