Come farsi valutare correttamente un immobile

immobile

Come farsi valutare correttamente un immobile

Le agenzie immobiliari svolgono consulenza a tutti coloro che sono alla ricerca di una nuova abitazione, in cui vivere o da affittare. Una buona agenzia deve però essere in grado anche di valutare in modo corretto gli immobili, per i clienti che intendono disfarsi della casa che possiedono.

È infatti importante non solo considerare tutte le caratteristiche peculiari di un immobile, ma anche comprendere quale sia il momento migliore per metterlo in vendita, i clienti che potrebbero essere interessati e le caratteristiche che vanno valorizzate.

Le tecniche per la valutazione degli immobili

advertisement


Le caratteristiche di base
Qualche suggerimento

La valutazione degli immobili parte dalla considerazione di quali siano effettivamente le dotazioni di una villa, di un appartamento o di un ufficio ed in effetti, questo è solo il primo passo, che va a considerare la planimetria come prima cosa, quindi i metri quadri disponibili, il numero di stanze e di bagni, la presenza di una cucina abitabile, di una lavanderia o di un terrazzo.

Sono tutti elementi che da soli permettono di stimare il valore di un immobile; a questi è però importante aggiungere anche il tipo di finiture disponibili, la classe energetica, un’eventuale ristrutturazione posta in atto in tempi recenti. Queste caratteristiche infatti possono aumentare in modo significativo il valore di un immobile e l’agente immobiliare può valutarle solo dopo una perizia effettuata di persona, durante un sopralluogo.

Cos’è l’home staging


Rendere più interessante un immobile
I metodi degli agenti immobiliari

Oltre alle caratteristiche di base di un immobile è importante poi considerare quali siano le peculiarità che un eventuale cliente può ritenere di maggiore interesse. Perché non tutti i clienti sono uguali tra loro o hanno le medesime esigenze.

Attraverso l’home staging una buona agenzia immobiliare può mettere in risalto le caratteristiche più interessanti di un immobile, modificando la disposizione del mobilio, o anche predisponendo spazi più articolari, aggiungendo soprammobili e complementi d’arredo di un certo pregio. In questo modo si attira l’interesse del potenziale cliente verso le peculiarità dell’abitazione che la possono rendere interessante. Si possono così ottenere valutazioni maggiori, perché si valorizza al meglio tutto ciò che l’immobile può offrire.

Il rendering 3D


Dare delle idee all’acquirente
Come si fa

Un’altra tecnica molto utilizzata dalle agenzie immobiliari consiste nello sfruttare il rendering 3D. Attraverso appositi software ti mostra al potenziale cliente non la casa come è oggi, ma come potrebbe essere domani. Le tecniche 3D consentono di visualizzare al meglio un possibile nuovo bagno, un ingresso meno ampio e dispersivo, una zona giorno open space.

Si tratta anche in questo caso di valorizzare l’immobile al meglio, ma senza posizionarvi mobili o modificando la disposizione di quelli già presenti. Lo si fa in modo del tutto virtuale, cosa che consente anche di mostrare una completa ristrutturazione della casa. Con nuove finestre, di maggior pregio e più ampie, rivestimenti contemporanei, spazi rivisitati in base alle necessità dell’acquirente. Tutto questo consente di visualizzare al meglio le potenzialità di un immobile, in modo da renderlo particolarmente appetibile.