Sa Mandra, laboratori di cucina e pranzo in onore a Grazia Deledda

L’azienda Sa Mandra vuole celebrare il premio Nobel della Letteratura, Grazia Deledda, a centocinquanta anni dalla sua nascita. E raccontarla, praticando la cucina di Grazia.

Il cibo, per la scrittrice è un personaggio primario o comprimario, che si materializza e cadenza le gesta giornaliere di un popolo che attraversa la storia, ne traccia l’ambiente, forgia il destino identificandosi nella propria terra. Il cibo non è solo un fabbisogno quotidiano, assurge a elemento etnografico, antropologico, codifica gli appuntamenti della vita, dal battesimo sino ai rituali funebri. Diventa rito collettivo, identità di una comunità ristretta ma universale nella sua elementarità.

“Per guarire le piaghe secolari della Sardegna non ci vuole l’opera, per quanto possa essere artistica o scientifica, della mia grama e piccola mano. Cosa potranno fare i miei bozzetti, i miei racconti, i miei romanzi? Nulla. Potranno darmi la celebrità, la vuota e vana celebrità, ma non faranno nulla per la Sardegna. Eppure io mi illudo e sogno troppo spesso il contrario (…) Eppure questa idea mi arride ancora, perché io sono convinta che l’unica via di rigenerare la Sardegna è di coltivarla. I Sardi hanno il torto di gridare contro il Governo, aspettando da oltre mare un aiuto che non verrà mai. Ma che bisogno c’è di quest’aiuto? È l’infingardaggine loro, è l’agricoltura e l’applicassero alle loro terre ogni malanno sarebbe finito. Invece studiano leggi, studiano medicina, filosofia, belle lettere e diritto romano, ma lasciano incolta la terra che non produce e che non dà lavoro né pane ai poveri… ” Grazia Deledda

 

advertisement

IL PROGRAMMA

Domenica 5 dicembre si inizierà alle 10 del mattino, e saranno quattro i laboratori che animeranno gli spazi dell’agriturismo Sa Mandra. 

Quattro momenti pratici, dove sapienti mani con maestria prepareranno alcuni dei cibi che popolano gli scritti di Grazia Deledda.  

LABORATORI

  • Aranzada a cura di Rita Pirisi
  • Casadinas a cura di Maria Antonietta Mazzone
  • Papassinos a cura di Mena Pirisi
  • Pane d’orzo a cura di Panetteria Artigiana Paneozzu di Murru Sara

La mattinata si concluderà con il Pranzo Deleddiano, con pietanze e preparazioni tratte da romanzi e novelle della scrittrice.

Momenti concreti, gesta, profumi, fragranze, consistenze, che di par loro narrano di cibo, di agricoltura, di vita dei campi, di usi e costumi, di abitudini che grazie all’arte letteraria di Grazia Deledda tracciano l’identità della gente di Sardegna.    

 

Per seguire i laboratori è necessario prenotarsi chiamando il numero 320 968 7641 o inviando una mail al seguente indirizzo: rita@aziendasamandra.it

Per consultare il “Pranzo Deleddiano” e prenotare potete visitare il nostro:
https://www.aziendasamandra.it/it/ristorazione/prenota-un-tavolo.html