Il teatro comico dei Lapola in un libro – “Speriamo che lo compri qualcuno”

Prosegue il tour di Massimiliano Medda per la presentazione del suo libro, pubblicato da Janus Editore, Speriamo che lo compri qualcuno – Il teatro dei Lapola. Il fondatore, e indiscusso capocomico, dei Lapola, proprio nell’anno dei loro 35 anni di attività, ha raccolto per la prima volta in un volume le commedie da lui scritte e messe in scena con successo in tutta la Sardegna dalla compagnia teatrale cagliaritana.

Domani, sabato 20 novembre, Medda sarà a Tratalias, alle 18.30, al Centro sociale polivalente (Corso Berlinguer). Con lui, ad animare la serata, il duo Cossu&Zara, compagni di avventura anche di esilaranti trasmissioni tv cult firmate Lapola, e l’artista Bob Marongiu.

Sarà presente il sindaco di Tratalias Emanuele Pes, interverrà, e modererà, lo scrittore Gianluca Lindiri. Il giorno dopo, domenica 21, Medda si ritroverà a Settimo San Pietro a dialogare con il giornalista e scrittore Francesco Abate, alle 18.30, nell’Aula Consiliare del Comune. L’incontro è organizzato da Prometeo AITF (Associazione Italiana Trapiantati di Fegato) e dalla Confraternita della Misericordia, in collaborazione con il Comune di Settimo.

Massimiliano Medda – Speriamo che lo compri qualcuno

Scritti nel tipico slang casteddaio – battute folgoranti, tormentoni, che hanno ispirato modi di dire ironici ed espressioni gergali – i lavori teatrali di Massimiliano Medda sono la testimonianza viva di quella umanità che era, ed è, il cuore identitario del capoluogo.

advertisement

Esempio di umorismo vero e genuino, sempre attuale e vivo, “Speriamo che lo compri qualcuno” rappresenta la storicizzazione di una parte del teatro contemporaneo sardo.