“Gulliver”: il progetto contro la dispersione scolastica sarà un docufilm

Gulliver

Si è svolta stamattina, presso la sala dell’USSM di Sassari, la presentazione del progetto “GULLIVER” predisposta da Airone Cooperativa Sociale di Assistenza Onlus a valere sul bando “Un passo avanti – Idee innovative per il contrasto alla povertà educativa minorile”.

Dopo aver superato la prima fase (1.131 istanze presentate), e superato la seconda fase (232 progetti accolti)  è rientrato nei 65 progetti regionali (graduatoria A) approvati e ammessi al finanziamento dal Consiglio di Amministrazione dell’impresa sociale Con i Bambini.

Nel suo intervento, Antonello Sanna, Presidente della Airone Cooperativa Sociale di Assistenza Onlus, ha illustrato il progetto come un “viaggio” – tematica cardine delle azioni progettuali poiché destinate alla prevenzione della dispersione scolastica con particolare riferimento agli studenti pendolari – lungo 36 mesi e iniziato a luglio 2020, nei quali, per raggiungere gli obiettivi prefissati, i ragazzi saranno coinvolti in azioni pensate per stimolare le competenze e valorizzare la creatività dei partecipanti, anche attraverso l’evocazione artistica. 

La responsabile educativa del progetto Silvia Monti, ha sottolineato lo Scopo del progetto, promuovere azioni di contrasto alla dispersione scolastica e ai rischi che derivano dalle povertà educative e dalle disparità di accesso alle offerte formative, socializzanti e culturali rivolte ai giovani. Nel contesto di vita giovanile del territorio del nord Sardegna, Gulliver ha individuato nell’esperienza del pendolarismo, ossia nel momento del viaggio che i ragazzi compiono quotidianamente per recarsi a scuola, il tempo nel quale intervenire per contenere manifestazioni di disagio sociale (come bullismo, nonnismo e vandalismo) e sperimentare attività educative, formative (anche attraverso la Peer Education) e di crescita personale.

Gulliver intende riempire il tempo del viaggio di attività, momenti e sensazioni positive, rendendo i ragazzi i veri protagonisti dell’iniziativa

Chiara Murru, direttore artistico del progetto, ha evidenziato il supporto artistico delle varie associazioni partner del progetto e il lavoro compiutoin questi mesi di promozione. Uno scarabeo urbano e l’hashtag #growingonatrip (crescendo in un viaggio) hanno accompagnato, per 10 giorni (dal 01 al 9 ottobre 2021) la fase di lancio del progetto Gulliver nelle scuole e nei luoghi di vita dei ragazzi di Sassari e dintorni. Le nove lettere che compongono la parola “Gulliver” hanno “colorato” gli spazi pubblicitari della città, le fiancate dei mezzi pubblici e gli ingressi degli istituti scolastici di Sassari. Contestualmente, oltre dodicimila carte-lettera sono state distribuite agli studenti delle classi superiori invitandoli a partecipare alla challenge per indovinare la parola segreta.

advertisement

L’iniziativa coinvolgerà prevalentemente gli studenti delle Scuole secondarie di 1° e 2° grado che prenderanno parte, con ruoli diversi, a gruppi di lavoro chiamati CREW.

Supportati da educatori, artisti ed animatori, daranno vita ad iniziative ed eventi che si realizzeranno nel territorio e in particolare nei luoghi del viaggio (fermate, stazioni, luoghi di ritrovo prima della partenza, ecc.). Tutto l’arco di vita del progetto sarà scandito da momenti di confronto tra pari e con la comunità educante che ruota attorno all’esperienza del pendolarismo. Eventi sportivi, cinematografici, ricreativi, laboratori, gare, tornei, concerti, flash mob animeranno i mesi di attività, con lo scopo di diffondere benessere e “contaminare” positivamente i ragazzi più esposti a comportamenti a rischio.

IL DOCUFILM

I Diari di Gulliver sarà il docufilm che racconterà questa esperienza, dove confluiranno interviste, videoclip, considerazioni, riflessioni, immagini, disegni, aspettative e sensazioni dei protagonisti del viaggio. 

I partecipanti saranno inoltre impegnati, attraverso l’uso del colore e di materiali di riciclo, a “reinventare” e progettare gli spazi e i luoghi del viaggio quali le fermate, i luoghi di sosta, le panchine, per creare nuovi habitat a loro misura. Una Campagna di pubblicità sociale dedicata al mondo dell’adolescenza e della promozione della salute verrà ideata e realizzata dai ragazzi e diffusa nei mezzi di trasporto, nei luoghi di ritrovo e negli spazi di vita comunitari.

Partner del progetto Gulliver sono:

l’Azienda Trasporti Pubblici Sassari S.p.A, le istituzioni scolastiche I.I.S. Mario Paglietti, Liceo “Margherita di Castelvì”, la Asl di Sassari attraverso il SerD Area prevenzione, il Centro Giustizia minorile Sardegna (USSM Sassari), le Unioni dei Comuni Coros, dei Comuni del Villanova e dei Comuni dell’Anglona e Bassa Valle del Coghinas, i Comuni di Porto Torres, Sassari e Sorso oltre al Dipartimento di Scienze Umanistiche e sociali  (Laboratorio FOIST per le Politiche Sociali e i Processi Formativi) dell’Università di Sassari. Fra i protagonisti anche i soggetti del terzo settore: Kairos Comunicazione, Movimento Omossessuale Sardo, OpportunEuropa Coop. Sociale Onlus, Senza Confini Di Pelle, Società Umanitaria, SpazioT, Theatre en vol.