Gkn; Ficco (Uilm): “Inascoltati da Governo, perso tempo guadagnato con sentenza Tribunale”

Gianluca Ficco (UILM) esprime tutta la sua preoccupazione per le richieste inascoltate dal Governo sulla situazione dei lavoratori della Gkn che rischiano seriamente il licenziamento.

Gkn
“Avevamo più volte denunciato al Mise che prima o poi Gkn avrebbe riavviato la procedura di licenziamento dopo aver perso il ricorso al Tribunale di Firenze lo scorso 20 settembre. Inoltre avevamo chiesto al Governo di utilizzare il tempo guadagnato per trovare una reale soluzione per tutti i lavoratori del sito di Campi Bisenzio.
Purtroppo siamo rimasti inascoltati e siamo profondamente delusi dalla mancanza di azione da parte del Mise. Se non si affronteranno al più presto le sfide della transizione ecologica e dell’elettrificazione nel settore auto, con politiche industriali mirate come avviene in molti Paesi, e non si scoraggeranno con norme specifiche le delocalizzazioni, agevolando gli investimenti industriali, rischiamo gravi conseguenze, con tante chiusure aziendali e licenziamenti di lavoratori”. Lo dichiara Gianluca Ficco, Segretario nazionale e Responsabile del settore auto.