Festival delle Strade dello Zafferano di Sardegna DOP

Il Festival delle Strade dello Zafferano di Sardegna DOP, ha inizio a San Gavino Monreale, dove lo Zafferano è quasi una “religione” ed è tutto pronto per domenica 14 novembre. Strade, Ristoranti, Bar, Pub, Musei e case storiche sono pronte ad accogliere turisti e curiosi per la XXXI MOSTRA REGIONALE DELLO ZAFFERANO DI SARDEGNA DOP.

“Gli eventi in presenza – ci racconta un emozionato Nicola Ennas, Assessore ai Grandi Eventi al turismo e all’Agricoltura del Comune di San Gavino Monreale – dopo un anno di pausa obbligata a causa del Covid ripartiranno. La nostra Mostra Dello Zafferano di Sardegna DOP riprenderà in modo sobrio e sicuro garantendo il rispetto di tutte le norme di sicurezza.”

La Mostra Regionale dello Zafferano 2021, inserita all’interno della rassegna delle strade dello Zafferano DOP dunque, si farà. Per San Gavino Monreale la data stabilita è domenica 14 novembre 2021 dove dalle 8 del mattino fino alle 21 i campi dove nasce la preziosa spezia, le strade della cittadina, i musei e le piazze, si tingeranno di viola e saranno il palcoscenico per visite guidate, degustazioni di prodotti enogastronomici e laboratori didattici.

advertisement

“Gli eventi legati allo Zafferano  – continua Ennas – non si esauriranno con l’atteso appuntamento di Domenica 14 novembre ma, un po’ come è avvenuto lo scorso anno con gli appuntamenti digitali continueranno anche nei prossimi mesi con declinazioni e iniziative finalizzate alla comunicazione e alla promozione turistico territoriale di tutto il territorio delle Strade dello Zafferano”.

I protagonisti di questa 31esima edizione della locale Mostra dello Zafferano, curata come ormai da tradizione dalla Pro Loco di San Gavino Monreale, e inserita all’interno della rassegna delle strade dello Zafferano organizzata dalla rete dei comuni di Turri, San Gavino Monreale e Villanovafranca, sostenuta da Fondazione di Sardegna e Assessorato Cultura RAS, con il coordinamento organizzativo dell’Associazione Enti Locali, i veri protagonisti saranno i produttori DOP e, ovviamente, lo Zafferano di Sardegna.

I visitatori potranno andare alla scoperta dell’Oro Rosso di Sardegna partecipando alle visite didattiche presso i campi di Zafferano in programma domenica mattina alle ore 8.00. Qui guidati direttamente dai produttori scopriranno i segreti di una coltivazione cosi importante per il territorio.

“Dai campi – ci racconta l’Assessore Ennas – gli eventi si sposteranno al centro del paese. Grazie all’importante contributo della Pro Loco di San Gavino, dalle ore 09:00 gli stand enogastronomici dei produttori e confezionatori di zafferano posizionati nel cortile della Casa Museo Mereu saranno aperti e pronti ad accogliere turisti e amanti dei sapori locali, per i quali – conclude Ennas – sarà anche possibile ammirare i lavori e manufatti degli artigiani locali e scoprire gli antichi mestieri che caratterizzavano la nostra economia, oltre che degustare alcune delle eccellenze eno-gastronomiche locali appositamente preparate dalla Pro Loco di San Gavino. ”

Completano il programma della manifestazione i laboratori didattici dedicati alla pulitura e alla lavorazione della preziosa spezia e alla preparazione della sapa di miele con zafferano, il raduno delle 500 e la serata con balli sardi e animazione a cura dell’Associazione “Fainas Antigas” con la partecipazione del fisarmonicista Roberto Fadda.

Programma della XXXI MOSTRA REGIONALE DELLO ZAFFERANO DI SARDEGNA DOP

Domenica 14 Novembre – San Gavino Monreale –

08.00 – Visita ai campi di Zafferano a cura dei produttori

09.00 – Cortile “Casa Mereu”. Apertura Stands produttori. Botteghe artigiane e antichi mestieri. Laboratorio preparazione e degustazione “sapa di miele” con zafferano a cura dell’Apicoltore Antonio Cossu.

10.00 – Casa Museo “Dona Maxima”. Laboratorio Pulitura e Lavorazione dello Zafferano a cura dell’Ass. Sa Moba sarda

11.00 – Via Roma. Raduno delle 500.

12.30 – Piazza Marconi – Pranzo con cibi allo Zafferano a cura della Pro Loco

12.30 – Pranzo allo zafferano presso i ristoranti sangavinesi.

15.00 – Riapertura stands produttori e laboratori didattici.

16.00 – Casa Museo “Dona Maxima”.Botteghe artigiane e antichi mestieri. Laboratorio Pulitura e Lavorazione dello Zafferano a cura dell’Ass. Sa Moba sarda

18.00 – Piazza G.Marconi. Balli sardi e animazione a cura dell’Associazione “Fainas Antigas” con la partecipazione del fisarmonicista Roberto Fadda.

– Degustazione a base di porchetta arrosto a cura della Proloco

21.00 – Chiusura della Manifestazione