Deidda (FDI): appello al governo; ad Esterzili serve un bancomat

Deidda (FDI): appello al governo; ad Esterzili serve un bancomat o un postmat. Presentata interrogazione parlamentare

“Negli ultimi cinque anni, in Italia, almeno 500 comuni hanno perso una presenza bancaria, col risultato che, dal dicembre 2020, l’85% dei paesi con meno di 1.000 abitanti risulta privo di sportelli e bancomat.

In Sardegna – tra questi comuni – c’è Esterzili con l’attuale Sindaco Renato Melis che ha sollecitato, a mezzo di molteplici note indirizzate all’attenzione di Poste Italiane e del gruppo Bancario BPER- Banco di Sardegna, la necessità di veder installato un postmat o un bancomat: ciò perché la localizzazione del Comune e il suo grado di isolamento dagli altri comuni, pure limitrofi, provvisti dello stesso servizio e le condizioni delle strade di collegamento con i medesimi Comuni, determinano per i residenti una grave discriminazione: 25 km di curve per una operazione bancomat sono inaccettabili.

Per questo motivo, ben sapendo l’attenzione di Poste per i comuni Comuni, ho presentato al Governo una interrogazione per conoscere quali iniziative intendano adottare al fine di garantire pari diritti ai residenti e lavoratori del comune di Esterzili – e, in generale di tutti i piccoli comuni, peraltro collocati in aeree disagiate recanti la medesima problematica – con l’installazione di un postamat o incentivando il posizionamento di un bancomat di un qualunque istituto bancario”, è quanto dichiara Salvatore Deidda, Deputato di FdI

advertisement