COLDIRETTI: 60 mln per agricoltura e bando riproduttori

Importanti aggiornamenti condivisi da Coldiretti Sardegna sul settore agricolo, con lo sblocco dei pagamenti del Premio Unico e per il comparto allevatori – con l’apertura del bando riproduttori prevista fra 10 giorni.

IN ARRIVO 60MILIONI PER LE AZIENDE AGRICOLE

 “Finalmente buone notizie per il mondo agricolo. Dopo l’arrivo della pioggia, attesa da mesi, arrivano buone notizie anche in campo pagamenti con una prima trance nei prossimi giorni di 60milioni di euro”.

Lo annuncia Coldiretti Sardegna dopo la comunicazione dell’assessore all’Agricoltura sullo sblocco dei pagamenti del Premio Unico, con la possibilità nei prossimi giorni di conoscere importi ed elenco delle liquidazioni.

Come comunicato dall’assessore all’Agricoltura nei prossimi giorni dovrebbero andare in pagamento circa 15mila domande per il Premio unico (primo pilastro della Politica agricola comune) per poco meno di 60milioni di euro. Si tratta del primo blocco per le quali non sono state rilevate anomalie, mentre entro novembre – assicura l’assessora – verrà completata l’istruttoria delle domande che presentano anomalie e conseguentemente verranno liquidate entro lo stesso termine i pagamenti degli anticipi dell’aiuto.

advertisement

“Una notizia attesta come l’acqua dal mondo agricolo – afferma il presidente di Coldiretti Cagliari Giorgio Demurtas -. Liquidità che arriva in un momento difficile per le aziende agricole, in cui si programma ed investe per la nuova stagione”.

APRE IL BANDO PER I RIPRODUTTORI

Dal 22 novembre si potranno presentare le domande per l’acquisto dei bovini, sia dei riproduttori che delle fattrici di qualità pregiata registrati nei libri genealogici o nei registri di razza, per migliorare la produzione e incrementare la qualità delle carni bovine.

“E’ un bando divenuto negli anni fondamentale che ci ha sostenuto nel migliorare i nostri allevamenti, arrivando agli altissimi livelli di cui ci possiamo vantare oggi, che ci vedono primeggiare anche nelle migliori fiere italiane e non solo – sostiene l’allevatore e socio Coldiretti nonché vice presidente di Aars Luca Filigheddu -. Per questo eravamo da tempo in pressing con la Regione per accelerare la pubblicazione del bando”.

Gli aiuti – comunica Coldiretti Nord Sardegna – saranno erogati sotto forma di contributi in “de minimis”. Sono ammesse a finanziamento le spese relative all’acquisto dei riproduttori e delle fattrici appartenenti alle razze Charolaise, Limousine, Piemontese, Chianina, Marchigiana, Maremmana, Podolica, Romagnola, Pezzata rossa (linea carne), Sarda, Sardo Modicana, Sardo-Bruna.

Le domande dovranno essere presentate all’Agenzia Laore dal 22 novembre prossimo al (e non oltre) 31 dicembre. Sono ammissibili all’aiuto gli acquisti effettuati dal 2 marzo fino al 31 dicembre 2021.