CeDAC / Danza: “The Magic of Light” di Anthony Heinl

"The Magic of Light" con i performers dell'eVolution Dance Theater: un visionario racconto per quadri con lo spettacolo creato dal coreografo Anthony Heinl in cartellone mercoledì 17 novembre alle 21 al Padiglione Tamuli delle ex Caserme Mura di Macomer, giovedì 18 novembre alle 21 al Teatro Tonio Dei di Lanusei.

© Simone Di Luca

The Magic of Light” con i performers dell’eVolution Dance Theater: un visionario racconto per quadri con lo spettacolo creato dal coreografo Anthony Heinl in cartellone mercoledì 17 novembre alle 21 al Padiglione Tamuli delle ex Caserme Mura di Macomergiovedì 18 novembre alle 21 al Teatro Tonio Dei di Lanuseivenerdì 19 novembre alle 21 al Teatro Comunale di San Gavino Monreale e infine sabato 20 novembre alle 20.45 al Teatro Centrale di Carbonia sotto le insegne della Stagione di Danza 2021-2022 firmata CeDAC / Circuito Multidisciplinare dello Spettacolo dal Vivo in Sardegna.

Viaggio tra mondi immaginifici con “The Magic of Light”, il nuovo spettacolo dell’eVolution Dance Theater in tournée nell’Isola sotto le insegne della Stagione di Danza 2021-2022 firmata CeDAC / Circuito Multidisciplinare dello Spettacolo dal Vivo in Sardegna: la nuova creazione del coreografo americano Anthony Heinl sarà in cartellone mercoledì 17 novembre alle 21 al Padiglione Tamuli delle ex Caserme Mura di Macomergiovedì 18 novembre alle 21 al Teatro Tonio Dei di Lanuseivenerdì 19 novembre alle 21 al Teatro Comunale di San Gavino Monreale e infine sabato 20 novembre alle 20.45 al Teatro Centrale di Carbonia per regalare un meraviglioso sogno ad occhi aperti tra storie ed emozioni.

advertisement

The Magic of Light” è un raffinato e visionario racconto per quadri, nato per festeggiare i dieci anni della compagnia fondata dall’artista statunitense, con un’antologia delle coreografie più significative e avvincenti rielaborate e riunite in un avvincente e onirico affresco tra paesaggi fantastici e misteriose figure danzanti. La pièce rappresenta una sorta di “manifesto” della poetica di Anthony Heinl a partire dalla fondamentale esperienza nei Momix, la celebre compagnia di ballerini-acrobati creata da Moses Pendleton: giochi di luci e ombre ed effetti illusionistici si fondono e impreziosiscono le performances spettacolari, in una felice alchimia fra danza, physical theater, atletismo e tecnologia capace di ammaliare e divertire un pubblico di tutte le età.

Sotto i riflettori Bruno Batisti (dance captain) con Antonella AbbateLeonardo TanfaniCarlotta StassiMatteo CrisafulliGiulia Pino, lo stesso Anthony Heinl e Nadessja Casavecchia, protagonisti di affascinanti geometrie di corpi in movimento che evocano luoghi e trame reali e inventati, tra natura e artificio, tra pennellate di luce e suggestivi effetti visivi. “The Magic of Light” è un’opera intrigante e originale, che documenta il percorso dell’eVolution Dance Theater per immergere gli spettatori in atmosfere incantate attraverso la “magia” delle arti della scena.

La compagnia eVolution Dance Theater è protagonista da più di dieci anni di spettacoli che affascinano e ipnotizzano il pubblico. Fondata a Roma nel 2008 dall’artista americano Anthony Heinl (già membro di MOMIX), la compagnia deve la sua fama alla creazione di performances innovative, frutto di un sapiente mix fra tecnologia ed arte, danza, acrobazia ed illusionismo. Oltre ad esibirsi regolarmente in Italia, l’eVolution Dance Theater è chiamato spesso ad intraprendere tournées all’estero e negli ultimi anni si è esibito con grande successo in Cina, Colombia, Israele, Germania, Grecia, Macao e Brasile.

Il coreografo – Artista poliedrico, Anthony Heinl ha debuttato nel musical in giovanissima età, recitando in oltre trenta produzioni prima dei vent’anni e interpretando il ruolo di protagonista in “Jesus Christ Stuperstar” in tour nel Nord America. Frequentata per un anno la Facoltà di Chimica e Fisica, si è trasferito per un anno in Francia, dove ha lavorato in una vineria nella valle della Loira, per poi tornare negli Stati Uniti dove ha studiato al prestigioso Boston Conservatory, ottenedo il Jan Veen Award (2001) Vincitore di una borsa di studio per il Jacob’s Pillow Dance Festival e il Paul Taylor Winter Workshop di New York, ha partecipato a numerosi spettacoli e ha danzato coreografie di Paul Taylor, Jose Limon, Lar Lubovitch, Angelin Preljocaj, David Parsons, Lachine, Peter Anastos, Martha Graham.

Nel 2001 è entrato a far parte dei Momix: ha interpretato “Lunar Sea”, “SunFlowerMoon”, “OpusCactus”, “Momix in Orbit”, “Best of Momix”, “Momix Classics” e “Supermomix”, in oltre millecinquecento repliche nelle tournées internazionali tra Australia, Austria, Belgio, Brasile, Cina, Canada, Cile, Dubai, Francia, Germania, Grecia, Olanda, Italia, Macao, Nuova Zelanda, Singapore e Stati Uniti. Assistente di Moses Pendleton nella creazione di “Sun Flower Moon” e “Lunar Sea”, collabora con i Momix per sei anni, prima di trasferirsi in Italia, dove collabora con Emiliano Pellissari dei NO Gravity e Gianni Melis dei Momix. Nel 2007 ha collaborato con Daniel Ezralow e danza nello spettacolo “Why”.

Nel 2008 ha debuttato al Teatro Rossini di Roma la sua prima produzione teatrale, che ha dato il la all’attività della compagnia eVolution Dance Theater, di cui è direttore artistico, coreografo, danzatore, e ideatore di scenografie e costumi.

Nel 2009 è stato chiamato da Vladimir Derevianko, direttore artistico del MaggioDanza di Firenze, per curare la nuova produzione “FireFly”, ottenendo ottime recensioni. Consulente artistico per conventions, eventi, televisione, film e pubblicità, Anthony Heinl ha collaborato, fra gli altri, con Planet Funk, Notte Rosa di Riccione, Caterpillar, Antistax, World Volleyball Championships, Hot Bird Awards, Rai, Villa D’Este, Aeronautica Militare di Firenze, Walt Disney, Ferrari, Toyota, Alfa Romeo, Fiat, Nissan, Citroen, McDonald’s foundation, Brothers, Costa Crociere, Remax, Cartorange, SigmaTau, Luiss, Teamsystem, Nordica, Ubi Banca, Axa.

Tiene regolarmente lezioni e workshop in tutta Italia.

La Stagione di Danza 2021-2022 è organizzata dal CeDAC / Circuito Multidisciplinare dello Spettacolo dal Vivo in Sardegna con il patrocinio e il sostegno del MiC Ministero della Cultura, dell’Assessorato della Pubblica Istruzione, Beni Culturali, Informazione, Spettacolo e Sport della Regione Autonoma della Sardegna e dei Comuni aderenti al Circuito con il prezioso contributo della Fondazione di Sardegna e il supporto di Sardinia Ferries, che ospita sulle sue navi artisti e compagnie in viaggio per e dalla Sardegna.