XXI edizione della Rassegna Internazionale Organistica

La XXI edizione della Rassegna Internazionale Organistica giovedì prossimo, 28 ottobre, fa tappa nella Penisola. A Perugia, nella Basilica di San Pietro, alle 21, è in programma il concerto di Piergiovanni Domenighini, giovane virtuoso apprezzato in Italia e nei maggiori paesi europei, organista della Basilica Papale di San Francesco di Assisi.

Saranno eseguite musiche di Bach, Widor, Mozart e Beethoven. Organizzata dall’associazione Arte in Musica nell’ambito della programmazione del Festival del Mediterraneo, la Rassegna Internazionale Organistica gode del patrocinio del Ministero della Cultura, della Regione Sardegna – Assessorato alla Pubblica Istruzione Beni Culturali Spettacolo e Sport, della Presidenza del Consiglio regionale, della Fondazione di Sardegna, della Fondazione Alghero e del Comune di Alghero.

I brani in scaletta

J. S. Bach, Preludio e fuga in La minore BWV 543; C. M. Widor, dalla V Sinfonia per organo op. 42 n°1 I.Allegro vivace; W. A. Mozart, Adagio e fuga in Do minore KV 546 (trascrizione J. Guillou); L. van Beethoven, dalla Sinfonia in La maggiore n° 7, op. 92 II.Allegretto (trascrizione P.Domenighini); C. M. Widor, dalla V Sinfonia per Organo op. 42 n°2 I.Allegro.

Piergiovanni Domenighini. Nasce il 21 Marzo 1992 a Breno (BS) in Vallecamonica. A soli 4 anni inizia lo studio del pianoforte e si diploma nel 2015 in Organo e Composizione Organistica con A.Falcioni. Nel 2010 fonda e dirige l’ensemble giovanile “Viandante Orchestra”. Segue diversi corsi di perfezionamento della prassi dell’esecuzione strumentale con E.Viccardi, E.Vianelli, A.Corti, K.Schnorr, G.Gnann, D. Zaretsky.

advertisement

Si esibisce come solista in Festival Organistici in varie parti d’Italia come il Festival Internazionale Laurentiano d’organo, più edizioni del “Sardinia Organ Fest”, il “Festival Federico Cesi”, “Festival del Mediterraneo”. È stato chiamato come solista per progetti musicali come l’esecuzione dell’integrale delle sonate per organo di F.Mendelssohn, l’esecuzione dell’integrale delle Fantasie su Corale di Max Reger e la maratona organistica al Tempio di Santa Maria della Consolazione a Todi. Ha collaborato con l’orchestra Filarmonica “Centro Italia” e in varie formazioni orchestrali, cameristiche e corali del territorio Umbro e delle Marche (Cantori di Perugia, AdCantus Ensamble, Vox Nova di Fabriano).

Autore di trascrizioni per Organo dal repertorio sinfonico e lirico, i suoi lavori sono editi dalla MusikVerlag Doblinger di Vienna e sono stati eseguiti in Italia (Festival Internazionale Laurentiano, Sagra Musicale Umbra), Francia (Dijon) e Germania (Hamburg, Berlin, Königslutter, Darmstadt). Nel 2020 ha inciso l’integrale delle opere per organo di John Cage per l’etichetta discografica giapponese DaVinci.

Promuove, come relatore, progetti di sensibilizzazione e introduzione all’ascolto della musica classica per la fondazione ONAOSI e l’associazione AMMI.

Autore e interprete dello spettacolo musico-teatrale il “Suono dell’Immagine” (2018).

Dal 2018 è Maestro collaboratore del “Coro Lirico dell’Umbria”. Laureato come architetto e ingegnere, è dottorando di ricerca presso l’istituto CIRIAF di Perugia.

È stato assistente-organista della Cattedrale di San Lorenzo a Perugia. È ora organista della Cappella Musicale della Basilica Papale di San Francesco d’Assisi.